La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 21 ottobre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

San Damiano Macra, anno duro per ristoranti e bar

Il sindaco Giorgio Gianti: "Con le nuove risorse statali vogliamo dare una mano a chi ha effettuato investimenti per lo sviluppo"

La Guida - San Damiano Macra, anno duro per ristoranti e bar

San Damiano Macra – “Probabilmente a San Damiano abbiamo avuto un numero di casi Covid che, basandosi sulla popolazione, è stato il più alto in Piemonte, 50 casi su 400 abitanti”. A parlare è il sindaco Giorgio Gianti, “Il focolaio alla Casa di Riposo ha provocato 10 decessi, adesso la situazione sembra essere rientrata e non ci sono più casi positivi. Il problema però è che adesso non ci sono più ospiti, gli anziani erano 30 prima della primavera, ora sono scesi a 20 cosa che mette in difficoltà la tenuta economica della struttura”.
L’anno di emergenza sanitaria, dal punto di vista della vita quotidiana, non ha creato grossi problemi ai residenti, essendo il comune provvisto di negozi e di farmacie, diverso il discorso per il comparto commerciale e turistico. “Per i ristoranti e i bar è stata dura e continua a esserlo perché non si capisce bene quali siano le intenzioni del Governo – continua il sindaco -. La scorsa settimana è arrivata la comunicazione che lo Stato ci ha assegnato una nuova tranche di risorse per un totale di 40.000 euro da destinare alle attività commerciali e artigianali. Come Comune stiamo predisponendo un bando anche per verificare quali sono le esigenze più rilevanti, l’intenzione sarebbe quella di dare una mano a chi voglia effettuare degli investimenti di sviluppo così da provare a rilanciare l’economia anche perché riteniamo che distribuire a pioggia dei contributi a fondo perduto non abbia ricadute reali sul territorio. Non servono solo soldi per tamponare il fatto che si è stati chiusi, serve crederci e fare investimenti per il futuro”.

Servizio completo su La Guida di giovedì 18 febbraio 2021

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente