La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 8 marzo 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il sindaco di Prazzo: “Gli aiuti dello Stato non sono in grado di compensare le perdite”

Denisa Bonelli racconta di come il Coronavirus ha colpito le attività economiche legate al turismo e le conseguenze sul personale dipendente

La Guida - Il sindaco di Prazzo: “Gli aiuti dello Stato non sono in grado di compensare le perdite”

Prazzo – “Non siamo una grande città, da noi si può uscire, abbiamo spazi aperti, case con giardini e orti quindi anche il primo lockdown, più rigido, è stato vissuto più serenamente. L’unico problema, se così si può chiamare, lo abbiamo avuto con i proprietari delle seconde case, abbiamo dovuto mettere in campo uno stretto controllo in collaborazione con la Stazione dei Carabinieri per scongiurare arrivi quando era vietato muoversi”. I due lockdown hanno inciso diversamente sulla vita a Prazzo, racconta la sindaca Denisa Bonelli. “La seconda ondata invece è stata un po’ più difficile da contenere, sono arrivati i primi contagi con la ripresa delle scuole e i focolai nelle case di riposo”.
Le conseguenze più pesanti? “Le registrano sicuramente le attività economiche legate al turismo. Sono arrivati degli aiuti dallo Stato, ma non parliamo di cifre in grado di compensare le perdite. Come Comune in questi mesi abbiamo cercato di sostenere le famiglie in difficoltà economica con la consegna dei buoni alimentari che lo Stato ha elargito agli enti locali, non dobbiamo infatti dimenticare che dietro le attività chiuse ci sono persone e dipendenti che non hanno lavorato, pensiamo ad esempio ai camerieri e agli inservienti nei ristoranti e negli alberghi. Adesso sono arrivati nuovi contributi, ma le modalità di distribuzione sono ancora in via definizione”.

Servizio completo su La Guida di giovedì 18 febbraio 2021

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente