La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 maggio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

10 febbraio, il Giorno del Ricordo in Granda

Le iniziative on line in provincia di Cuneo in memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe

La Guida - 10 febbraio, il Giorno del Ricordo in Granda

Cuneo – Oggi, mercoledì 10 febbraio, si celebra in tutt’Italia il “Giorno del Ricordo”. La commemorazione civile italiana è stata istituita nel 2004 per conservare e rinnovare “la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”. È infatti un periodo lungo quello che si ricorda nella celebrazione del Giorno del Ricordo. Si parte dal fenomeno degli “infoibamenti” per poi ricordare le stragi avvenute a ondate nell’autunno ’43 e nella primavera/estate del ’45. Si ricorda poi l’esodo, un fenomeno lungo cominciato con lo sfollamento di Zara nel 1943 e concluso nel 1956. Vi sono poi le altre vicende del confine orientale, per cui si va indietro all’occupazione italiana della ex Jugoslavia. Molte le iniziative previste in provincia di Cuneo, ne indichiamo alcune riferite ai centri maggiori.

Alba. Il Comune organizza per mercoledì 10 febbraio, a partire dalle 12, una tavola rotonda in collegamento streaming con le scuole superiori della città di approfondimento sul tema del ricordo. Parteciperanno alcuni esuli che hanno vissuto direttamente la tragedia portando agli studenti la loro testimonianza: Luciana Rizzotti, esule istriana di Cittanova; Emanuela Giorgini, figlia di esuli di Fiume; Federico Pognant Airassa, già Generale dell’Esercito Italiano. Alle 18 avrà luogo la commemorazione civile del Consiglio comunale e la deposizione da parte del sindaco Carlo Bo di una corona di alloro al giardino “Vittime delle Foibe” in corso Matteotti. A partire dalle 10, per 24 ore, sarà possibile vedere gratuitamente lo spettacolo teatrale “Magazzino 18” di Simone Cristicchi, trasmesso in streaming sul canale YouTube “Alba Cultura Eventi”. Girato nel Teatro Rossetti di Trieste, lo spettacolo racconta una pagina dolorosa della storia d’Italia: l’esodo giuliano-dalmata e le drammatiche vicende del confine orientale negli anni del secondo dopoguerra.

La città di Bra partecipa alla commemorazione con una cerimonia che potrà essere seguita a partire dalle 11.30 di mercoledì 10 febbraio in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune (a questo link, anche senza iscrizione al social) e sulla homepage del sito istituzionale www.comune.bra.cn.it. Interverranno il sindaco Gianni Fogliato, il vice sindaco Biagio Conterno e la esule istriana Luciana Rizzotti, per una testimonianza corale da piazza Martiri delle Foibe. Oltre agli interventi, verrà deposta una corona di alloro alla lapide cittadina che ricorda le vittime dei massacri.

A Cuneo giovedì 11 febbraio alle 18 incontro online “Da quella volta non l’ho rivista più” con lo storico Raoul Pupo, studioso da decenni della storia della frontiera adriatica ed autore di diversi libri sul tema. Lo intervista Paolo Giaccone sulla pagina Facebook e canale Youtube di Scrittorincittà. Pupo insegna Storia contemporanea all’Università di Trieste, si occupa di storia della politica estera italiana, della frontiera adriatica, delle occupazioni italiane nei Balcani e degli spostamenti forzati di popolazioni in Europa nel Novecento. È stato uno dei principali promotori, alla fine degli anni Ottanta, degli studi sulla tragedia delle Foibe e dell’Esodo. L’incontro sarà visibile gratuitamente sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Scrittorincittà alle 18 dell’11 febbraio. Durante la diretta, sarà possibile interagire e porre domande attraverso i commenti. Non è richiesta iscrizione. Per informazioni: info@scrittorincitta.it oppure telefono 0171.444822.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente