La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 26 settembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Fino all’ultimo non sai come muoverti, io per fare il ghiaccio ho bisogno di almeno 10 giorni”

Stefano Caresana, gestore della pista di pattinaggio di Vinadio racconta le difficoltà che gli impianti stanno vivendo in questi mesi

La Guida - “Fino all’ultimo non sai come muoverti, io per fare il ghiaccio ho bisogno di almeno 10 giorni”

“Come potevamo aprire se fino all’ultimo non sai cosa succederà? Per creare il ghiaccio sulla pista ho bisogno di dieci giorni di lavoro, non posso avere la conferma di poter aprire solo due giorni prima e poi magari scoprire dopo poco che devo di nuovo chiudere”. A parlare è Stefano Caresana, gestore della pista di pattinaggio di Vinadio.
“Pensiamo alle vacanze di Natale, il periodo di maggior affluenza, in cui avremmo dovuto stare chiusi tutti i festivi e i prefestivi. Se a questo aggiungiamo le spese per la sanificazione, per mettere a norma gli spogliatoi, comprare decine di metri quadri in più di gomma da mettere sugli spalti per far cambiare le persone e ridurre gli ingressi, che senso avrebbe avuto? Le entrate non avrebbero sicuramente coperto le spese. Io con la pista lavoro tre mesi l’anno, ci sono costi fissi che in parte sono a mio carico e in parte del Comune e che di solito vengono ammortizzate nell’arco dei tre mesi, ma se tu la stagione me la riduci numericamente in giornate, mi togli tutti i festivi e i gruppi, con chi lavoro? Il brutto di tutto quello che sta succedendo è che fino all’ultimo non sai come muoverti, le indicazioni arrivano solo tre o quattro giorni prima. Per fare il ghiaccio servono almeno dieci giorni di preparazione, non basta schiacciare un bottone e per fortuna io non ho dipendenti, perché se ne avessi dovrei tenerli sulle spine fino all’ultimo. Lavorare così è impossibile”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente