La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 8 marzo 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Vaccinazioni: la fase 1 in Piemonte conclusa tra il 15 e 25 febbraio

In Piemonte utilizzate altre 4.099 dosi di vaccino per un totale di 161.629 (80,42% di quelle consegnate)

La Guida - Vaccinazioni: la fase 1 in Piemonte conclusa tra il 15 e 25 febbraio

TorinoSono 4.099 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 3.132 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 161.629 dosi (delle quali 26.344 come seconda), corrispondenti all’80,42% delle 200.980 finora disponibili per il Piemonte, inclusa la quinta fornitura. Le prossime consegne dei vaccini da parte di Pfizer e Moderna sono previste nel mese di febbraio suddivise in quattro forniture: nella settimana del 2 febbraio sono attese 46.800 dosi Pfizer e 4.800 Moderna e in quella dell’8 febbraio 36.270 Pfizer e 11.800 Moderna. Una terza fornitura è attesa nella settimana del 15 febbraio con 44.460 dosi Pfizer (no Moderna) e una quarta nella settimana del 22 febbraio con 45.630 dosi Pfizer e 35.300 Moderna. Se il calendario delle forniture di vaccino previste sarà rispettato la fase 1, che coinvolge il personale del servizio sanitario regionale, ospiti e operatori delle Rsa, sarà completata tra il 15 e il 25 febbraio. Nello stesso periodo inizierà la fase 2 con la vaccinazione degli ultraottantenni in tutto il Piemonte.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente