La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 23 luglio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Meno vittime per incidenti stradali nel 2020, con le chiusure

Le limitazioni agli spostamenti personali hanno fatto diminuire fortemente il numero di veicoli in circolo sulle strade e di conseguenza sono calati gli incidenti

La Guida - Meno vittime per incidenti stradali nel 2020, con le chiusure

Cuneo – Il 31enne di Carmagnola deceduto per l’uscita di strada della sua auto nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 dicembre è la 38ª vittima di incidenti stradali in provincia di Cuneo nel corso del 2020 che volge al termine. Un anno segnato dalla pandemia e dai provvedimenti per contrastare la diffusione del contagio e per contenere l’emergenza sanitaria: tra questi sicuramente le limitazioni negli spostamenti, scattate in primavera e in queste settimane, hanno inciso sulla sicurezza stradale, diminuendo fortemente il numero dei veicoli in circolazione e quindi anche degli incidenti stradali. Tra i vari mesi, però, purtroppo emerge il dato di agosto: undici vittime della strada, compresi i cinque giovanissimi deceduti nell’incidente a Castelmagno (nella foto, incidente mortale nella zona di Ceva l’agosto scorso).
Nei numeri di incidenti mortali, registrati ogni anno dalla Provincia dalla fine degli anni Novanta, sia nel 2019 e sia nel 2018 le vittime furono 44, mentre l’anno precedente furono 59. Il dato più basso in questi due decenni è stato quello del 2016, con 33 morti, ma risalendo negli anni si sale intorno alle 50 unità: 55 decessi nel 2015, 42 nel 2014, 48 nel 2013, 51 nel 2012, 51 nel 2011, 68 nel 2010, 57 nel 2009, 72 nel 2008, 78 nel 2007, 71 nel 2006 e 83 morti nel 2005. Tra fine anni Novanta e inizio Duemila, però, i numeri erano a tripla cifra: 105 morti nel 2004, 116 nel 2003 e altrettanti nel 2002, 115 nel 2001, 122 nel 2000 e 125 nel 1999.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente