La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 23 luglio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ricerca, innovazione, crescita sostenibile con il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (video)

Le ricadute in Piemonte dei finanziamenti europei su pubbliche amministrazioni, cittadini, piccole e medie imprese

La Guida - Ricerca, innovazione, crescita sostenibile con il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (video)

Il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) mira a consolidare la coesione economica e sociale dell’Unione europea correggendo gli squilibri fra le regioni.
Il FESR concentra gli investimenti su diverse aree prioritarie chiave:
– innovazione e ricerca;
– agenda digitale;
– sostegno alle piccole e medie imprese;
– economia a basse emissioni di carbonio.

In Piemonte, grazie al Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale viene promossa la collaborazione tra imprese e sistema regionale della ricerca: tra gli strumenti più avanzati ci sono tre piattaforme tecnologiche e sette poli di innovazione tematici. Sempre su questo fronte, grazie al FESR 88 milioni di euro sostengono le iniziative di ricerca industriale delle imprese. I primi 42 milioni investiti hanno prodotto 240 milioni di euro per la ricerca e lo sviluppo e coinvolto 27 imprese e centri di ricerca.
Per l’efficienza energetica delle imprese e degli enti pubblici e per l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili, grazie al FESR sono stati investiti nella nostra Regione 193 milioni di euro, mentre 58 milioni di euro sono stati destinati agli interventi di sviluppo urbano sostenibile in 7 capoluoghi di provincia.
Infine, 33 milioni di euro del fondo di attrazione favoriscono investimenti esteri in Piemonte e una ricaduta sul sistema industriale e della ricerca; 12 milioni di euro sostengono l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese attraverso Progetti integrati di filiera e altri 18 milioni ne favoriscono la partecipazione alle fiere internazionali e ne irrobustiscono la competitività all’estero.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente