La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 3 dicembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Uno studio sul bacino del Tanaro per prevenire future alluvioni

Il progetto, da realizzare con il Politecnico di Torino e le Università di Torino e Parma, presentato in Fondazione Crc dai sindaci di Ceva, Ormea, Garessio

La Guida - Uno studio sul bacino del Tanaro per prevenire future alluvioni

 

Sindaci di Ceva, Garessio e Ormea in Fondazione CRC

Cuneo – Uno studio sul bacino del fiume Tanaro, volto ad evidenziare le criticità attuali e ad individuare possibili interventi per contrastare e contenere gli effetti di nuovi eventi alluvionali. È quanto propongono di realizzare gli amministratori del Cebano e dell’alta Val Tanaro, in collaborazione con il Politecnico di Torino e le Università degli Studi di Torino e di Parma.
Il progetto è stato presentato questa mattina, martedì 10 novembre, durante un incontro tra i sindaci di Ceva, Vincenzo Bezzone, di Garessio, Ferruccio Fazio e di Ormea, Giorgio Ferraris e i vertici della Fondazione Crc (il presidente Giandomenico Genta, il vice Ezio Raviola ed il consigliere di amministrazione Davide Merlino).
Lo studio in oggetto interesserà il bacino idrografico del Tanaro, per un totale di circa 800 kmq, dalle pendici del Monte Marguareis fino a valle di Ceva, comprese le valli Corsaglia, Casotto e Mongia: una vasta porzione di territorio che in 30 anni è stata colpita da ben 5 alluvioni (1994, 2000, 2011, 2016 e 2020), con gravi conseguenze in termini di vite umane perdute e di danni economici.
Durante l’incontro i sindaci hanno anche ringraziato la Fondazione Crc per il sostegno garantito ai loro territori con il Bando Emergenza Alluvione 2020, promosso da LVIA e sostenuto anche dal Gruppo Intesa Sanpaolo, iniziativa che in un mese ha messo a disposizione delle zone alluvionate un milione di euro.

 

 

 

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente