La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 16 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Due appelli per la sanità: la richiesta di medici alle Ong e l’assunzione di personale amministrativo negli ospedali

Medici e infermieri occupati a fare mansioni amministrative vengano liberati per le cure. Alessandro Stecco si appella alle Ong che operano nel mondo

La Guida - Due appelli per la sanità: la richiesta di medici alle Ong e l’assunzione di personale amministrativo negli ospedali

Torino – Il dibattito politico regionale è tutto sul fronte sanitario ed è una corsa per scongiurare il tracollo di ospedali e medicina territoriale, tra indicazioni dirigenziali e poi smentite dell’assessorato.
Il primo a farsi sentire è stato un rappresentante della maggioranza, il presidente della commissione regionale Sanità Alessandro Stecco, consigliere leghista, professore universitario e medico presso l’ospedale di Novara, che registra un dato di fatto sotto gli occhi di tuttim, che “da soli non siamo in grado di fronteggiare un tale aumento di ricoveri” e dunque ha deciso di lanciare un appello a tutte le Organizzazioni non governative: “Dirottate personale sanitario dai vostri ospedali all’estero verso il Piemonte. I posti letto e soprattutto il personale si stanno esaurendo. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Credo quindi sia il momento di attingere a tutte le risorse disponibili, come è avvenuto e avverrà per i rinforzi arrivati da Cuba e dalla Cina. Mi chiedo se quelle Ong che gestiscono ospedali e personale nei vari contesti internazionali, che magari vivono una fase pandemica diversa da quella europea, possano mandarci da subito più personale medico e infermieristico possibile per dare una mano a una delle parti d’Italia più colpite dal Covid in base al tasso di ricoveri”.
Un alttro appello lofanno io consiglieri regionali dei 5 Stelle condividendo l’appello dell’Ordine dei Medici piemontese, cioè quello di assumere non solo medici e infermieri ma anche impiegati amministrativi per garantire l’operatività a tutti i medici ed infermieri del Piemonte.
Questa operazione deve coinvolgere necessariamente gli ospedali, ma anche gli studi dei Medici di Medicina Generale che, in molte zone montane o marginali, rappresentano un punto di riferimento importante per la lotta al Covid… È auspicabile quindi che la Giunta regionale presenti, nel piano complessivo per uscire dalla zona rossa, anche un progetto per l’assunzione di impiegati amministrativi nel sistema sanitario piemontese”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente