La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Presentato il nuovo portale Salutepiemonte.it

Tanti i servizi sanitari digitali accessibili dai cittadini piemontesi con un semplice click da pc, tablet, smartphone

La Guida - Presentato il nuovo portale Salutepiemonte.it

Salutepiemonte.it

Cuneo – È stato presentato oggi, venerdì 30 ottobre, in Granda il nuovo portale www.salutepiemonte.it, voluto dall’assessorato alla Sanità della Regione e realizzato dal Csi (Consorzio per il Sistema Informativo) Piemonte.
Alla presenza dei direttori generali dell’Asl Cn1 Salvatore Brugaletta e dell’Asl Cn2 Massimo Veglio, è stata illustrata la nuova piattaforma digitale che consentirà ai cittadini piemontesi di accedere a numerosi servizi sanitari da remoto, utilizzando pc, tablet o smartphone.
Con un semplice click sarà possibile: consultare, stampare ed archiviare i propri referti medici, senza la necessità di recarsi allo sportello per il ritiro; scegliere e cambiare il medico di famiglia; pagare il ticket sanitario on line o presso i soggetti convenzionati (ad esempio dal tabaccaio); raccogliere nel proprio Fascicolo sanitario elettronico informazioni e documenti come verbali di pronto soccorso, esami o lettere di dimissioni; visualizzare e modificare gli appuntamenti delle sedute vaccinali per sé e per i propri figli; modificare gli appuntamenti per gli screening oncologici femminili di Prevenzione Serena; visualizzare e stampare le ricette per farmaci, visite ed esami; inserire documenti clinici non presenti nel Fascicolo sanitario elettronico; inserire e gestire le esenzioni del ticket per reddito; visualizzare e modificare gli appuntamenti per le visite specialistiche ambulatoriali; annotare giornalmente su un taccuino digitale le proprie informazioni su pressione, glicemia, peso, dieta, farmaci assunti.
Al centro del nuovo portale il Fascicolo sanitario elettronico, che consente di tenere traccia di tutta la storia clinica degli assistiti e che la Regione Piemonte, tra le prime in Italia, ha reso automatico per ogni suo cittadino, libero di estenderne la consultazione, previo consenso e per finalità di cura, anche agli operatori sanitari quali ospedali pubblici, Asl, medici di Medicina Generale e pediatri di libera scelta.
Si potrà accedere a tutti questi servizi tramite Spid, il Servizio pubblico di identità digitale, oppure con la carta d’identità elettronica o la carta nazionale dei servizi.
A breve inizierà una campagna d’informazione per far conoscere ai cittadini la nuova piattaforma.
“L’Asl CN1 – ha spiegato il direttore generale Salvatore Brugaletta – ha reso possibile reperire dal Fascicolo sanitario elettronico (Fse) numerosi referti, come quelli per laboratorio analisi, di radiologia (il servizio è attivo da due mesi), i referti specialistici, i verbali di Pronto soccorso e la situazione vaccinale dell’assistito. Da pochi giorni è anche possibile recuperare il referto di anatomia patologica. Siamo tra le poche aziende sanitarie piemontesi a consentire il ritiro sia dei referti di radiologia sia le immagini. Ad oggi si contano 271 mila referti contenuti in Fse di cittadini cuneesi, prodotti dalla Cn1 e dall’azienda ospedaliera Santa Croce e Carle. I fascicoli aperti con consultazione per operatori sanitari sono 6.019, ma è indispensabile che gli organi di informazione sensibilizzino i cittadini ad una sempre maggiore fruizione delle opportunità offerte dalla sanità digitale”.

 

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente