La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 4 dicembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Assolti dall’accusa di troppe presenze nel locale notturno a Boves

Gestore e uno dei soci del Palà erano a processo per una serata nel dicembre 2018, ma sono stati contestati i conteggi effettuati nell'intervento delle forze dell'ordine

La Guida - Assolti dall’accusa di troppe presenze nel locale notturno a Boves

Boves – Sono state assolte perché il fatto non sussiste due persone (gestore e uno dei soci), dopo la contestazione di aver fatto entrare nei locali della discoteca bovesana Palà, nel dicembre 2018, più persone rispetto a quanto consentito per la capienza.
Durante un controllo nella serata tra il 23 e il 24 dicembre 2018, circa due mesi dopo la riapertura seguita a sei anni di chiusura, i Carabinieri avevano rilevato quasi 500 presenze, rispetto alle 400 massime previste. L’accusa era di “apertura abusiva di luogo di pubblico spettacolo” (fino a sei mesi di arresto; il pm aveva chiesto il minimo, un mese di arresto e 300 euro di multa). La difesa ha però sottolineato gli errori durante i conteggi, indicando che gli accessi non erano stati bloccati durante l’intervento delle forze dell’ordine e che quindi gli avventori erano stati calcolati in modo confuso sia tra i due piani del locale, sia con le continue entrate e uscite durante la serata. Il processo si è quindi concluso con l’assoluzione dei due imputati.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente