La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 24 novembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Fratture e traumi dopo un incidente stradale

Si va verso l'assoluzione dell'imputato, colpevole del sinistro ma non delle gravità delle lesioni causate dalla mancanza delle cinture

La Guida - Fratture e traumi dopo un incidente stradale

Revello – Quando il 18 marzo del 2016 l’auto della signora C.G. venne urtata sul fianco destro dalla vettura di M.M. che non aveva rispettato lo stop, poco fuori Revello, la signora non indossava la cintura di sicurezza ed è per questo, stando a quanto dichiarato dal perito in aula, che la donna riportò delle fratture e dei traumi alla cervicale che si protrassero per circa 150 giorni. È per questo motivo che il ragazzo è stato processato con l’accusa di lesioni colpose gravi. “Se quel giorno la signora avesse indossato la cintura – ha dichiarato in aula il perito incaricato dal tribunale – il trauma sarebbe stato di lieve entità, con una prognosi di 10-15 giorni, la prescrizione del collare per 5 giorni e antidolorifici e miorilassanti per qualche giorno”. La signora venne anche multata per il mancato utilizzo della cintura; “dovevo percorrere solo due chilometri in auto – ha dichiarato la donna – e colpevolemente non le ho messe”. Alla prossima udienza fissata per il 21 dicembre ci sarà la discussione e la sentenza, ma alla luce di quello che è emerso dall’istruttoria, il pubblico ministero ha già annunciato che chiederà l’assoluzione per l’imputato, colpevole sì del sinistro, ma non della gravità delle lesioni riportate dalla signora.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente