La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 30 ottobre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sospesa la tassa per l’occupazione del suolo pubblico agli ambulanti

Non vanno corrisposti gli importi dovuti dal 1° marzo al 15 ottobre. Chi avesse già pagato dovrà essere rimborsato

La Guida - Sospesa la tassa per l’occupazione del suolo pubblico agli ambulanti

Mercato in piazza Galimberti

Cuneo – I venditori ambulanti non dovranno pagare la tassa per l’occupazione del suolo pubblico (Tosap/Cosap) dovuta per il periodo dal 1° marzo al 15 ottobre 2020: qualora avessero già versato l’importo richiesto, dovranno essere rimborsati. Lo stabilisce una norma di legge pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 13 ottobre, che formalizza e rende operativa l’istanza avanzata nei mesi scorsi dall’Anva, l’Associazione nazionale venditori ambulanti, di Confesercenti.
“L’articolo 109 della Gazzetta Ufficiale del 13 ottobre – spiega Nadia Dal Bono, direttore generale Confesercenti della provincia di Cuneo -, convertendo il decreto di maggio in legge, stabilisce il diritto per gli operatori su area pubblica ad ottenere la cancellazione della tassa. Si tratta di un provvedimento che stabilisce l’obbligatorietà della cancellazione ed il diritto ad un eventuale rimborso, oppure di un credito da parte delle amministrazioni comunali, nei confronti degli operatori che avessero già pagato. Confesercenti Cuneo si farà parte attiva nel sensibilizzare le diverse amministrazioni della Granda a rispettare quanto stabilito per legge alla categoria degli ambulanti”.
Per eventuali chiarimenti è possibile telefonare alla sede Confesercenti di via Vittorio Amedeo Secondo 6, a Cuneo, al numero 0171-601765.

 

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente