La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 21 ottobre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I cambiamenti climatici nel territorio transfrontaliero alla Casa del Fiume

Dal 25 settembre al 7 ottobre nei locali della sede del Parco Fluviale ospiteranno la mostra CClimaTT con le fotografie di James Balog, video e materiali documentali

La Guida - I cambiamenti climatici nel territorio transfrontaliero alla Casa del Fiume

Cuneo – Dal 25 settembre al 7 ottobre 2020, i locali della Casa del Fiume ospiteranno la mostra “CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero”. L’esposizione si articola in due sezioni, che attraverso molteplici linguaggi artistici e scientifici – fotografia, video e materiali documentali – accompagnano il visitatore in un percorso di conoscenza e consapevolezza sul problema del cambiamento climatico, gli effetti che produce sugli ecosistemi e sulla vita delle persone. L’iniziativa è promossa e organizzata dalla Regione Piemonte in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura nell’ambito del progetto Interreg Alcotra ‘CClimaTT’, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, e rientra nel calendario Festival dello Sviluppo Sostenibile.Organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), il Festival è la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs).

La sezione fotografica – ‘The Human Element’ – raccoglie una ventina di scatti dell’artitsta-attivista statunitense James Balog, una delle principali voci dell’ambientalismo mondiale. Il lavoro di Balog, da quarant’anni impegnato nella definizione di nuovi orizzonti creativi sulla relazione tra l’essere umano e la natura che lo circonda, tende a conquistare lo spettatore attraverso la ricchezza delle immagini per portarlo a porsi interrogativi profondi su ciò che sta accadendo al nostro mondo. Le immagini riproposte alla Casa del Fiume erano state esposte alla Mole Antonelliana di Torino in occasione del Festival Cinemambiente nel 2019 e sono state protagoniste di una mostra itinerante tra Italia e Francia la scorsa estate.

Alla dimensione internazionale della sezione fotografica, si affianca un focus più locale – ‘Effetti dei cambiamenti climatici nel Territorio Transfrontaliero’-che presenta le conseguenze che il cambiamento climatico sta producendo sugli ecosistemi alpini, con particolare riferimento del Piemonte meridionale. È proprio su questo territorio che sono stati condotte alcune delle più significative attività di ricerca del progetto ‘CClimaTT’ attraverso la raccolta e l’analisi di dati su alcune specie indicatrici degli effetti dell’innalzamento delle temperature nell’area. I risultati di questi studi sono raccolti e presentati in forma semplice e divulgativa su alcuni pannelli illustrativi.

La mostra “CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero” è aperta al pubblico, nel rispetto delle norme di sicurezza Covid, con ingresso gratuito alla Casa del Fiume (piazzale Walther Cavallera, 19, Cuneo)nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, 9.00 – 12.00 e 14.00 – 18.00; sabato e domenica, 9.00 – 13.00 e 14.30 – 18.30. Per informazioni: tel 0171.444501, info@climatt.eu, www.climatt.eu.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente