La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 25 ottobre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Inizia un cammino di ascolto nelle Chiese di Cuneo e di Fossano

Domenica 4 ottobre l'inaugurazione del Sinodo

La Guida - Inizia un cammino di ascolto nelle Chiese di Cuneo e di Fossano

Cuneo – Domenica 4 ottobre in ciascuna zona pastorale delle diocesi di Cuneo e di Fossano è prevista una celebrazione per inaugurare con la preghiera e l’invocazione allo Spirito Santo il cammino sinodale per continuare il percorso di unificazione delle due diocesi.

“Facciamo due passi insieme?”: con questa domanda si apre il messaggio che il vescovo di Cuneo e di Fossano rivolge a tutti i fedeli e quanti sono interessati ad un dialogo per fare il Sinodo, cioè un cammino condiviso di ascolto e di confronto aperto con tutti. “In questo nostro tempo, non facile, ma anche ricco di novità e di opportunità – continua il vescovo Delbosco nel suo messaggio -, rivolgo a tutte le persone di buona volontà un sincero invito a fare due passi con le nostre chiese locali di Cuneo e di Fossano”.

L’immagine che ispira il  pensiero del vescovo è uno dei brani più conosciuti del Vangelo, l’incontro di Gesù con i discepoli di Emmaus. “Racconta – scrive mons. Delbosco – la storia di persone in cammino: «mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro» (Lc 24,15). Anche se tristi e scoraggiati, camminando con Gesù ritrovano speranza. In questo nostro tempo, non facile, ma anche ricco di novità e di opportunità, rivolgo a tutte le persone di buona volontà un sincero invito a fare due passi con le nostre chiese locali di Cuneo e di Fossano. Tutti, in modi diversi, abbiamo avuto esperienze o contatti con le comunità parrocchiali dei nostri paesi o della nostra città. Qualcuno si è trovato bene in quegli incontri ed ha continuato a frequentare con assiduità gli ambienti di Chiesa. Altri li frequentano sporadicamente. Altri ne hanno preso le distanze. Eccomi con la proposta di fare un Sinodo, cioè un cammino condiviso di ascolto e di confronto aperto con tutti. Le nostre Diocesi stanno condividendo un percorso verso l’unificazione, che ha suggerito di coinvolgere i fedeli mediante un Sinodo. Molte parrocchie stanno confluendo in unità pastorali più ampie, che richiedono cambiamenti di mentalità non facili. Da qui viene la necessità di ascolto reciproco e di confronto”.

Seguono poi da parte del vescovo delle indicazioni per come vivere questa proposta: “Vengano convocate in ogni parrocchia consigli parrocchiali e, per quanto possibile, assemblee aperte a tutti, per confrontarsi su temi comuni, sollecitati dalle domande che verranno suggerite da un gruppo di studio. Successivamente, in primavera, convocherò delle assemblee sinodali, a cui far partecipare delegati delle parrocchie, per condividere quanto emerso e per proseguire nel confronto e nel discernimento. In tutte queste fasi, vorrei che fosse intensificato l’ascolto di singole persone o gruppi di vario genere, in modo che possano offrire riflessioni o suggerimenti. Sarà un tempo speciale di ascolto e di discernimento, anche di revisione e autocritica, orientato al futuro, con la speranza di avere nel Vangelo nuove risorse da offrire per il bene delle persone e della società in cui viviamo e con cui condividiamo sogni e difficoltà. Ai fedeli cattolici dico: «Ascoltate quanto lo Spirito vi suggerisce, in ogni modo, anche quando le voci sono scomode o difficili da decifrare!». Ai fedeli che non sono della Chiesa Cattolica, dico: «Aiutateci in questo cammino e pregate per noi!». A tutti dico: «Ascoltate ogni voce che risuoni nella vostra coscienza e non temete di interpellarci e di condividere con noi quanto anima il vostro spirito!». Vi ringrazio di cuore e invoco ogni bene per ciascuno!”.

All’invito del vescovo seguirà un cammino, degli appuntamenti successivi che verranno comunicati attraverso i canali diocesani e parrocchiali.

Leggimi la notizia!
Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente