La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 25 ottobre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un cuneese nella commissione europea contro i discorsi d’odio

Federico Faloppa è uno dei sedici esperti chiamati a redigere le nuove raccomandazioni per il Consiglio d'Europa, nel contrastare i discorsi d'odio nel contesto dei diritti umani

La Guida - Un cuneese nella commissione europea contro i discorsi d’odio

Cuneo – C’è anche un cuneese nella nuova commissione del Consiglio d’Europea per il contrasto allo hate speech, ovvero il contrasto ai “discorsi d’odio” o “espressioni d’odio” o “linguaggio d’odio”. Si tratta di Federico Faloppa, 48 anni, cuneese, autore di diversi libri sul linguaggio, docente all’University of Reading in Gran Bretagna, dove insegna Storia della lingua italiana e Sociolinguistica,  ospite fisso di Scrittorincittà. Da anni si dedica allo studio degli stereotipi etnici e alla costruzione linguistica della “diversità” e collabora con Ong, associazioni, cooperative, scuole sui temi dell’intercultura e della comunicazione interculturale.
La Commissione inizierà i suoi lavori fra pochi giorni ed è costituita da 16 esperti europei: dieci nominati da altrettanti governi dei paesi membri dell’Unione; sei indipendenti nominati dall’Ufficio dal Segretariato generale del Consiglio, e Faloppa è uno di questi. Nei prossimi 16 mesi la Commissione è chiamata a redigere le nuove raccomandazioni per il Consiglio d’Europa, nel tentativo di affrontare i discorsi d’odio nel contesto dei diritti umani.

Lo “hate speach” è una specifica forma di violenza e discriminazione che si estrinseca non attraverso azioni ma mediante particolari modalità di manifestazione del pensiero attraverso il linguaggio. Diffuse e reiterate attraverso Internet, queste forme espressive hanno l’effetto di alimentare i pregiudizi, consolidare gli stereotipi e rafforzare l’ostilità di taluni gruppi di persone, solitamente in maggioranza o in posizione di dominanza in un determinato contesto sociale, nei confronti di altri gruppi con diverse caratteristiche.

“Sarà una bella, importante sfida – dice Federico Faloppa – che spero ci darà strumenti nuovi ed aggiornati per conoscere e contrastare meglio il fenomeno, e per ribadire che i diritti o sono per tutti, o non sono”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente