La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 6 dicembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dopo i travagli dell’esilio, la morte del poeta

Con “Lo pane altrui” Sissi Bedodi conclude la documentata rilettura della vita di Dante

La Guida - Dopo i travagli dell’esilio, la morte del poeta

È in libreria il secondo volume di Sissi Bedodi sulla vita di Dante, romanzo storico che spazia anche sull’epoca in cui visse il poeta. In questo volume è protagonista il periodo dell’esilio, che mai avrà fine malgrado le speranze e tentativi di rientrare a Firenze.
Dante avvicinatosi sempre più al partito imperiale, pur essendo stato Guelfo, diverrà il “Ghibellin fuggiasco” (come lo definì il Foscolo) che s’illude di rientrare in Firenze al seguito dell’ Imperatore Arrigo VII di Lussemburgo. Ma Arrigo con la sua “banda di briganti” assedia, distrugge e commette errori.

L’autrice si sofferma sui rapporti di Durante coi familiari e così scopriamo che gli è vicina la sorella Ravignana, come  anche Giotto, che lo invita a Padova dove sta lavorando alla Cappella degli Scrovegni. Il poeta riuscirà a incontrare i suoi tre figli a Lucca, che lo raggiungeranno infine a Verona nell’animata corte di Cangrande della Scala. Solo la moglie  Gemma gli serba rancore e lo incolpa della rovina della famiglia, ma Dante fa volentieri a meno di lei e delle sue scenate, consolandosi con avventure occasionali. Il suo peregrinare si concluderà a Ravenna presso i Da Polenta, dove terminerà la sua Commedia alla quale, pur vagabondando, ha dedicato tempo ed energie, attendendo nel contempo ad altre opere.
L’autrice scrive districandosi tra i fatti della vita di Dante che l’hanno obbligata ad orientarsi tra affermazioni di date, di luoghi e delle stesse  opere discordanti nelle varie fonti. Di qui il buon numero di note che ha inserito nel lavoro. Né poteva fare altrimenti, considerando che, anche da morto, le spoglie del Poeta  non ebbero pace. Vennero anche pretese dai fiorentini, che l’avevano scacciato con ignominia per  motivi di faziosità politica.
Durante, che riposa a Ravenna dal 14 settembre 1321, come ci racconta Sissi, continuò a non avere requie: i suoi resti furono infatti protagonisti di una curiosa vicenda di traslazioni, quasi come in un romanzo giallo.

Durante di Alighiero. Lo pane altrui
di 
Sissi Bedodi
BastogiLibri
28 euro

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente