La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 19 settembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una targa commemorativa per Don Aldo Benevelli al Famedio

L’apposizione della targa avverrà durante una cerimonia ufficiale in data da definirsi.

La Guida - Una targa commemorativa per Don Aldo Benevelli al Famedio

Cuneo – La Commissione Toponomastica riunitasi giovedì 30 luglio ha deciso di accogliere la domanda presentata dal Centro Culturale Don Aldo Benevelli dell’Associazione Partigiana Ignazio Vian e di apporre una targa commemorativa a ricordo perenne di Don Aldo Benevelli presso il Famedio dei cuneesi illustri al Cimitero urbano.

Don Aldo Benevelli, sacerdote, partigiano e cittadino onorario di Cuneo, si è particolarmente distinto nella storia della Città e dell’Italia. Testimone di giustizia e legalità, difensore della giustizia sociale, grande è stato il suo impegno civile e nel mondo del volontariato internazionale. Fondatore della Caritas diocesana a Cuneo, dell’Lvia (Associazione internazionale volontari laici) e dell’Università Internazionale della Pace, è stato tra gli ideatori della Carovana della Pace e promotore di tante iniziative per giovani, detenuti, lavoratori e persone in difficoltà. Un impegno che continua ancora oggi con il Centro culturale a lui intitolato e la casa di accoglienza “Il sogno di Don Aldo Benevelli” del Service Center Onlus, associazione di volontariato e promozione sociale che Don Aldo ha voluto e fondato. L’apposizione della targa avverrà durante una cerimonia ufficiale in data da definirsi.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente