La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 25 settembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Alba, il sindaco ha incontrato i sindacati e i lavoratori della Stamperia Miroglio

Carlo Bo: "La politica deve dare risposte concrete e non slogan, lavorando in modo compatto"

La Guida - Alba, il sindaco ha incontrato i sindacati e i lavoratori della Stamperia Miroglio

Alba – A distanza di otto giorni dall’annuncio della chiusura della Stamperia di Govone del Gruppo Miroglio e a cinque giorni dal primo presidio organizzato di fronte alla sede albese di via Santa Barbara, questa mattina i 151 dipendenti rimasti senza lavoro si sono dati appuntamento in piazza Duomo, sotto il Municipio, insieme ai sindacati. Il sindaco Carlo Bo ha voluto essere presente anche questa volta, scendendo in piazza con i lavoratori e ascoltando le loro richieste: il pagamento della cassa integrazione e soluzioni per la ricollocazione all’interno delle aziende del Gruppo e, per chi non sarà possibile, in altre realtà della provincia. Poco dopo, il primo cittadino ha incontrato i sindacalisti Angelo Vero (Cisl), Maria Grazia Lusetti (Cgil), Vito Montanaro (Uil) e le Rsu in sala Giunta.
“La politica ora deve dare risposte concrete e non slogan, lavorando in modo compatto – dichiara il sindaco Carlo Bo -. Ieri ho incontrato la proprietà che ha garantito una fattiva collaborazione e Banca d’Alba che ha confermato di voler anticipare la cassa integrazione. Con i sindacati questa mattina, invece, abbiamo concordato di creare un tavolo di lavoro per monitorare costantemente la situazione. Nei prossimi giorni incontrerò i sindaci dei comuni di residenza dei dipendenti per unire le forze e una delegazione di imprenditori per valutare possibili ricollocazioni. Gli ammortizzatori sociali da soli non bastano, sono uno strumento necessario ma temporaneo. Apro, inoltre, ha già dato la sua disponibilità a fornire una formazione specifica se si renderanno disponibili posti di lavoro in altre aziende e come Comune, se sarà necessario, ci faremo carico dei costi”.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente