La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 agosto 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

In provincia di Cuneo un decesso dopo una settimana

Sono 395 i morti legati al covid-19 da inizio emergenza nella Granda. In Piemonte i ricoverati scendono a quota 219, tutti asintomatici i 6 nuovi casi di infezione rilevati

La Guida - In provincia di Cuneo un decesso dopo una settimana

Torino – Il bollettino dell’Unità di crisi regionale di lunedì 6 luglio segnala 6 nuovi contagi su 1.461 tamponi (0,411% di positività), tutti asintomatici, 3 da attività di screening e 3 in Rsa. Il numero totale dei contagiati sale a 31.429. Il numero dei ricoverati in terapia intensiva resta stabile a 9, quello dei ricoverati non in terapia intensiva passa da 226 a 210, le persone in isolamento domiciliare da 982 a 989. I tamponi diagnostici finora processati sono 431.761, di cui 236.760 risultati negativi. Il numero di decessi covid-19 segnalati è 2, di questi nessuno rilevato in data 6 luglio (totale 4.104, si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi covid). Aumenta di 25 unità il numero di pazienti virologicamente guariti (in totale 25.136), le persone in via di guarigione sono 981. Il numero di persone ufficialmente attualmente positive in Piemonte scende a 2.189. Considerando anche le persone in via di guarigione (981), il dato resta a 1.208, pari allo 0,028% della popolazione regionale.

In provincia di Cuneo dopo una settimana si segnala un altro decesso, il totale sale così a 395. Un solo caso di positività (totale 2.878) e nessuna guarigione (totale 2.327), i casi “attualmente positivi” restano 156 senza contare le persone in via di guarigione.

I numeri del contagio in Piemonte aggiornati alle 17.00 di lunedì 6 luglio 2020

Guariti: 25.136 (+25). Suddivisione per province: 3.011 (+8) Alessandria, 1.499 (+10) Asti, 821 (+0) Biella, 2.327 (+0) Cuneo, 2.244 (+0) Novara, 13.065 (+7) Torino, 1.065 (+0) Vercelli, 943 (+0) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 161 (+0) provenienti da altre regioni. Altri 981 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

Contagiati: 31.429 (+6, di cui 6 asintomatici, 3 dopo test sierologico positivo e 3 in Rsa). Suddivisione per province: 4.070 in provincia di Alessandria, 1.879 in provincia di Asti, 1.051 in provincia di Biella, 2.878 (+1) in provincia di Cuneo, 2.798 in provincia di Novara, 15.915 in provincia di Torino, 1.329 in provincia di Vercelli, 1.143 nel Verbano-Cusio-Ossola, 263 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 103 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Decessi: 4.104 (+2). Suddivisione per province: 676 Alessandria, 255 Asti, 208 Biella, 395 (+1) Cuneo, 366 Novara, 1.811 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 39 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ricoverati in terapia intensiva: 9 (+0)

Ricoverati non in terapia intensiva: 210 (-10)

Persone in isolamento domiciliare: 989 (+7)

Tamponi diagnostici eseguiti: 431.761 (+1.461), di cui 236.760 risultati negativi.

Persone attualmente positive in Piemonte: 2.189 (-21), senza quelle in via di guarigione: 1.208 (-9)

Persone attualmente positive in provincia di Cuneo: 156 (+0), senza quelle in via di guarigione: 78 (aggiornato a domenica 5 luglio)

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente