La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 agosto 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ponte ciclopedonale sul torrente Gesso, c’è un quarto progetto

Arriva l’ipotesi di un ponte in legno lamellare con una spesa prevista di circa 1.999.580 euro

La Guida - Ponte ciclopedonale sul torrente Gesso, c’è un quarto progetto

Cuneo – Arriva un quarto progetto di ponte ciclo pedonale sul torrente Gesso tra Cuneo e Boves. Dopo le tre proposte già presentate in anteprima dal nostro giornale un mese fa, l’Asd Atletica Cuneo e il Comitato Pedancola Mellana Cuneo, hanno elaborato una quarta soluzione tecnica che permetterebbe di risolvere l’annoso problema dell’attraversamento del torrente. Il progetto, che si aggiunge a quello del ponte tibetano, del ponte bailey e del ponte Monaco, è stato elaborato dallo studio dell’architetto Giuseppe Buffon con l’ingegnere Franco Carbonaro.

Si tratta di ponte strallato ciclo-pedonale, struttura lunga 354 metri ripartiti in quattro campate uguali di 86 metri ciascuna oltre circa 5 metri per gli estremi, con una larghezza di 3,60 metri e una sezione di passaggio di 2.50 metri. Il ponte ha andamento curvilineo e livelletta altalenante, questa soluzione permette un ridotto numero di pile di sostegno in cemento armato. La struttura portante è costituita da due travi in legno lamellare ad alte caratteristiche di resistenza rese solidali da traversi e controventi a Sant’Andrea in acciaio zincato. Anche l’impalcato pedonale è costituito da travetti in lamellare di abete con tavolato in larice massiccio che consente il deflusso dell’acqua piovana per evitare ammaloramenti. Le arcate del ponte sono costituite da tre conci ciascuna e sono sostenute dai portali in carpenteria metallica con funzione di reggi stralli, dell’altezza di circa 15 metri, stralli posizionati a circa 2/3 della campata. I portali e gli stralli sono composti da tubolari in acciaio zincato a caldo. E’ una soluzione che, secondo i tecnici, presenta una buona stabilità e velocità di realizzazione, nonché notevole durabilità e bassi costi di manutenzione.

Se il ponte tibetano costa circa 1.174.000 euro, il ponte Bailey è su 2.418.000 euro e quello Monaco 2.979.000 euro, quest’ultimo progetto di ponte lamellare si inserisce nella media con una spesa prevista di circa 1.999.580 euro.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente