La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 30 luglio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Comune di Bra: l’assessore Borrelli rassegna le dimissioni

Recentemente indagato nell’ambito dell’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Torino. Il sindaco Fogliato: “Profonda fiducia nel lavoro della magistratura per far luce sulla vicenda”

La Guida - Comune di Bra: l’assessore Borrelli rassegna le dimissioni

Bra – Sono state rassegnate oggi, 1 luglio 2020, al sindaco Gianni Fogliato le dimissioni dell’assessore Massimo Borrelli, recentemente indagato nell’ambito dell’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Torino. “Ringrazio Massimo Borrelli – commenta il sindaco Fogliato – per il lavoro svolto in questi anni e per il senso civico che, nel rispetto delle istituzioni, lo ha portato oggi a rassegnare le dimissioni per non sovrapporre la vicenda personale a quella amministrativa. Da sempre il nostro operato è improntato al rispetto della legalità: siamo profondamente colpiti dai fatti che hanno coinvolto la nostra comunità, nutriamo grande fiducia nel lavoro della magistratura per far luce sulla vicenda e respingiamo la visione (riportata da alcuni media) che identifica il nostro territorio quale capitale della ‘ndrangheta. Bra e i nostri cittadini sono un’altra cosa. Ben vengano inchieste come questa, che permettono di estirpare impostazioni criminali e mafiose da un territorio che è e vuole continuare ad essere sano e integro. In tempi rapidi l’Amministrazione provvederà alla rimodulazione della composizione della Giunta”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente