La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 5 luglio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Scuola, un metro di distanza tra le bocche degli alunni

Raggiunto l'accordo tra Stato e Regioni. Il nuovo anno inizierà il 14 settembre

La Guida - Scuola, un metro di distanza tra le bocche degli alunni

Roma – Accordo raggiunto tra Stato e Regioni sulle linee guida per il ritorno sui banchi a settembre.
Dopo settimane di attesa e giorni di tensione, finalmente dirigenti, uffici scolastici ed enti locali sapranno come muoversi per progettare il rientro in classe di milioni di studenti.
Ufficiale anche la data in cui inizierà l’anno scolastico 2020/2021: la campanella suonerà lunedì 14 settembre.
Nella bozza del documento sulla quale è stata raggiunta l’intesa è stato inserito un esplicito riferimento al distanziamento fisico, che dovrà essere di un metro tra le “rime buccali”, ossia tra le bocche, degli studenti. Quella della distanza tra gli alunni “rimane – si legge nel testo – un punto di primaria importanza nelle azioni di prevenzione”.
Prevista anche l’istituzione di “Conferenze dei servizi, su iniziativa dell’ente locale competente, con il coinvolgimento dei dirigenti scolastici, finalizzate ad analizzare le criticità delle istituzioni scolastiche che insistono sul territorio di riferimento delle conferenze”. “Lo scopo – prosegue il documento – sarà quello di raccogliere le istanze provenienti dalle scuole con particolare riferimento a spazi, arredi, edilizia al fine di individuare modalità, interventi e soluzioni che tengano conto delle risorse disponibili sul territorio in risposta ai bisogni espressi”.
Almeno due settimane prima dell’inizio delle lezioni, il Comitato Tecnico Scientifico, in base all’andamento epidemiologico, aggiornerà poi le proprie indicazioni in merito all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, ossia delle mascherine, per allievi ed insegnanti all’interno dell’aula, negli spostamenti e nei locali comuni.

 

 

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente