La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 2 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le carte in regola

Dalle Acli la proposta di un protocollo che permetta di giocare a carte in sicurezza. A fine turno il mazzo va in quarantena per 72 ore, tavoli distanziati e tovaglie di carta monouso

La Guida - Le carte in regola

Cuneo – Tra i tanti protocolli ufficiali da seguire per riprendere quanto più normalmente la vita quotidiana dopo le stringenti disposizioni anti-contagio in questa seconda fase di emergenza sanitaria, uno potrebbe essere quello nato dall’esigenza di fare una partita a carte tra amici. A raccogliere le speranze di ripartenza di tanti appassionati sono stati Acli di Cuneo e Us Acli, realtà che possono contare su 260 circoli e circa 40.000 soci, in collaborazione con Us Acli Regionale e Acli del Piemonte (700 circoli e circa 100.000 soci). In mancanza di direttive precise, la missione di stilare un “protocollo per il gioco delle carte” è stato affidato dal sistema Acli allo Studio Quality di Borgo San Dalmazzo, che ha presentato il progetto con la collaborazione del circolo Acli “Uscire Insieme onlus” venerdì 12 giugno presso la sede Acli di piazza Virginio alla presenza del presidente provinciale Elio Lingua, del presidente dell’Us Acli provinciale Attilio Degioanni, del componente della presidenza nazionale Us Acli, Franco Via, del presidente del Circolo Acli “Uscire Insieme onlus” Loris Marchisio, del referente Studio Quality, Alessandro Racca, del coordinatore della Segreteria Acli provinciali Marco Dalmasso e della coordinatrice del settore comunicazione Acli provinciali, Mariangela Tallone. Tale protocollo è stato inviato in Regione Piemonte, per l’approvazione.

Il documento, oltre a citare le regole generali comuni a tutti i locali, prevede la predisposizione di percorsi di ingresso e uscita differenziate, la sanificazione delle mani con apposito gel prima di entrare e durante le fasi del gioco e il mantenimento costante di una distanza minima di un metro tra i giocatori e anche tra gli altri soci presenti nel circolo. L’uso della mascherina è obbligatorio, i tavoli devono essere distanziati e allestiti con tovaglie di carta da sostituire a fine turno di gioco, le carte devono essere stoccate al termine di ogni turno (cambio giocatori) in apposite buste o contenitori chiusi dove verranno messe in “quarantena” per almeno 72 ore e sostituite con altri mazzi di carte. Le sedie e il materiale che non può essere cambiato, devono essere sanificati prima dell’inizio del turno successivo, inoltre occorre aerare periodicamente i locali. Nei circoli saranno affissi cartelli esplicativi sulle procedure da osservare. . Ha sottoscritto il protocollo l’Associazione Pro Loco Regionale che conta oltre 1.000 gruppi affiliati e oltre 100.000 soci

.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente