La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 14 luglio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il 2 giugno a Cuneo tra proteste e celebrazioni

In mattinata le manifestazioni contro il governo Conte di Lega e Fratelli d'Italia, in piazza della Costituzione la celebrazione in forma riservata della Festa della Repubblica

La Guida - Il 2 giugno a Cuneo tra proteste e celebrazioni

CuneoNella giornata dedicata alla Festa della Repubblica, le maggiori forze di opposizione hanno deciso di protestare contro il governo Conte e contro la gestione dell’emergenza economica provocata dal coronavirus. Uniti a livello nazionale e regionale (con Forza Italia), in eventi separati in ambìto provinciale. A Cuneo si sono così svolte due distinte manifestazioni. Dalle 10 il “flash mob” della Lega organizzato in largo Audifreddi, a fianco del municipio comunale: cartelli di protesta e sostenitori a debita distanza e con mascherina, alla presenza del segretario provinciale e senatore leghista Giorgio Bergesio, del deputato Flavio Gastaldi, sindaco di Genola, dei consiglieri regionali Paolo Demarchi e Matteo Gagliasso e del sindaco di Fossano, Dario Tallone. Dalle 11.30 in piazza Torino, all’angolo tra via Roma e Prefettura, si sono invece radunati i sostenitori di Fratelli d’Italia per una “manifestazione statica”, così come definita dal coordinatore provinciale William Casoni, presente a fianco di Paolo Bongioanni, capogruppo in Consiglio regionale, della deputata Monica Ciaburro, di sindaci e amministratori della Granda, tra bandiere e palloncini tricolore. Tra le due manifestazioni di partito, alle ore 10.30, in piazza della Costituzione si è invece svolto l’evento istituzionale organizzato da Prefettura e Comune di Cuneo per commemorare la Festa della Repubblica, una celebrazione in forma riservata per rispettare le disposizioni anti-coronavirus, alla presenza del sindaco Federico Borgna e del prefetto Giovanni Russo, con alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale, delle forze dell’ordine e delle associazioni lavorative cuneesi. All’alzabandiera ha fatto seguito la lettura del messaggio del presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente