La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 19 gennaio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Lunghe code per accedere all’area ecologica di Caraglio

Per smaltire gli ingressi, ampliamento degli orari nelle giornate di mercoledì 27 e venerdì 29 maggio

La Guida - Lunghe code per accedere all’area ecologica di Caraglio

Caraglio – Lunghe code per accedere all’area ecologica di Caraglio. Da lunedì 18 maggio, giorno in cui hanno riaperto le isole gestite dal Consorzio Ecologico del Cuneese, tutti i giorni si forma una lunga coda di autoveicoli lungo via Mistral. Gli accessi, limitati a due persone per volta, stanno creando dei rallentamenti nelle operazioni di conferimento. A questo si somma il fatto che l’area ecologica serve non solo gli utenti di Caraglio, ma anche degli altri sette comuni dell’Unione Montana, da Cervasca a Castelmagno.
“Eravamo consapevoli di quello che sarebbe successo, già dal 29 aprile avevamo chiesto al Cec di aumentare l’orario di apertura, ma non è stato possibile – spiega il vicesindaco Martina Serra -. Dal giorno di apertura ad oggi gli operatori, anche grazie al supporto dei volontari della Protezione Civile, hanno sempre smaltito la coda che si era creata, ma per questa settimana abbiamo chiesto un ampliamento che ci è stato concesso, quindi speriamo in questo modo di smaltire un po’ di richieste”.  Oltre ai consueti orari (lunedì, martedì, giovedì e venerdì 9.30-12.30, mercoledì 14-17 e sabato 9.30-12.30 e 13.30-18), mercoledì 27 maggio l’area ecologica sarà aperta anche il dalle 9 alle 13 e venerdì 29 maggio dalle 14 alle 17. E, a partire da domani (martedì 26 maggio), sarà inoltre consentito l’accesso a tre utenti per volta anziché due.

 

 

 

 

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente