La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 5 giugno 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Polizia avverte gli imprenditori “furbetti” della frutta

Raccolti riscontri su contatti diretti con lavoratori stagionali e inviti a non iscriversi alle piattaforme: si annunciano controlli

La Guida - La Polizia avverte gli imprenditori “furbetti” della frutta

Cuneo – Un messaggio forte e chiaro per chi sta facendo o farà il “furbo” sulla pelle degli stagionali della frutta giunge in questi giorni dalla Polizia di Stato sul territorio, soprattutto per l’area saluzzese e per il distretto della frutta. Il Questore Emanuele Ricifari (nella foto, al centro) ha messo in guardia su comportamenti che non esita a definire “disonesti”: quelli di chi, tra gli imprenditori del settore frutticolo, starebbe invitando direttamente, attraverso contatti telefonici, lavoratori stagionali stranieri. A questi ultimi viene richiesto anche di coinvolgere amici e parenti, ma con un metodo che suscita forti perplessità: secondo quanto raccolto dalla Polizia, infatti, viene espresso un invito a non utilizzare le piattaforme digitali attivate (anche dalle singole organizzazioni professionali agricole) per raccogliere le disponibilità, per far incontrare domanda e offerta. Tutto questo “per poter pagare meno e al di fuori delle regole i lavoratori”, accusa il Questore. Un modo di agire che da una parte penalizza quanti hanno presentato richiesta tramite quei portali e dall’altra vanifica gli sforzi messi in piedi in questi mesi da istituzioni locali e organizzazioni. Per questo Ricifari avverte anche sui controlli, che saranno decisi e mirati, con particolare attenzione proprio verso chi non usa (o magari “aggira”) i canali attivati per gestire la richiesta di lavoro (immagine di repertorio, controlli dei Carabinieri in frutteti).

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy