La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 20 settembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il PD cuneese per un tavolo di confronto sui servizi estivi per ragazzi

"Necessario ripensare in tempi strettissimi a questo servizio essenziale, alla luce delle stringenti misure sanitarie e della necessaria rimodulazione della partecipazione dei ragazzi e dei maggiori costi di tali servizi"

La Guida - Il PD cuneese per un tavolo di confronto sui servizi estivi per ragazzi

Cuneo – Il Partito Democratico della provincia di Cuneo ha proposto la creazione di un tavolo di confronto tra amministratori locali del territorio cuneese ed alcune realtà consortili e associative di settore per affrontare l’urgente problema circa l’assistenza e la cura dei giovani nei mesi estivi e su come potranno essere rimodulati i consueti servizi (Estate ragazzi, progetti con le tante realtà associative, sportive e sociali, assistenza post scolastica, collaborazioni con parrocchie e oratori ecc.) durante l’emergenza coronavirus. Il tavolo di confronto ha visto la sua prima riunione lunedì 18 maggio e verrà replicato al più presto, al fine di esaminare le proposte concrete che emergeranno, anche grazie allo scambio che si è proficuamente instaurato tra i partecipanti, al fine di metterle a disposizione di amministratori e operatori del settore.

“Abitudini, rapporti di lavoro, relazioni, modalità di erogazioni dei servizi – spiegano la segreteria provinciale PD – sono cambiati e tante cose che davamo per scontate non sono più certe in questo periodo di emergenza sanitaria. Questo pone le nostre comunità di fronte a scelte difficili, perchè si parla di situazioni nuove che debbono essere affrontate rapidamente e spesso con scarsità di mezzi. Al di là del fondamentale aspetto sanitario, l’urgenza dell’assistenza e cura dei giovani nei mesi estivi sta emergendo su tante altre, in seguito all’uscita dal lock down, al conseguente ritorno al lavoro di tanti genitori e all’approssimarsi della fine dell’anno scolastico. In un momento particolarmente gravoso per tante famiglie, provate da un difficile ritorno ai ritmi lavorativi se non da drammatiche situazione economiche e determinati a non lasciare indietro nesssuno, soprattutto chi si è venuto a trovare in condizioni di fragilità, ci rendiamo conto di come sia necessario ripensare in tempi strettissimi a come fornire ai cittadini questo servizio essenziale, alla luce delle stringenti misure sanitarie che dovranno essere applicate, della necessaria rimodulazione e parcellizzazione della partecipazione dei ragazzi, delle diverse tipologie di offerta che bisognerà mettere in campo, dei conseguenti maggiori costi di tali servizi”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente