La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 5 giugno 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Verduno apre come ospedale no Covid ma Alba e Bra rimangono

Mentre a Cuneo si sogna l'ospedale unico unendo in un'unica struttura Santa Croce e Carle in Langa e Roero l'ospedale Alba-Bra passa da due a tre plessi

La Guida - Verduno apre come ospedale no Covid ma Alba e Bra rimangono

Alba – L’ospedale di Verduno ha aspettato vent’anni per aprire poi in pochi giorni ha funzionato per l’emergenza Covid accelerando in pochi giorni su permessi e aperture. Nel giro di quattro settimane ha visto avvicendarsi almeno tre dirigenti e anche i contratti del personale sono in buona parte scaduti. Eppure oggi nella sede dell’Asl Cn2 nell’incontro tra la Direzione generale, l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, ha annunciato che Verduno rimarrà aperto come ospedale Covid-free regolarmente funzionante come sede di Dea, con tutte le specialità oggi presenti negli ospedali di Alba e Bra, più la radioterapia e le eventuali attività previste dal progetto di sviluppo.

Da metà maggio, cioè nei prossimi giorni il direttore generale Massimo Veglio ha annunciato che inizierà il trasferimento delle attività dalle attuali sedi ospedaliere di Alba e Bra verso il nuovo ospedale di Verduno. Primo spostamento a Verduno sarà il reparto di medicina, l’endoscopia digestiva, il day hospital ematologico ed oncologico tutte attività oggi presenti nel presidio Santo Spirito di Bra. Nel mese di luglio si arriverà poi all’attivazione completa dell’ospedale di Verduno con il trasferimento del  Dea e di tutte le specialità oggi presenti negli ospedali di Alba.

“Nella situazione a regime – spiega l’assessore Icardi -, Verduno sarà un ospedale covid-free. Verranno attivate le Case della Salute a Alba e Bra, mentre l’ospedale di Alba sarà dedicato alle emergenze sanitarie a livello di quadrante, in relazione agli andamenti epidemiologici. Nel caso specifico, in fase emergenziale sarà un ospedale-covid. Tutto ciò a fronte anche di una contestuale riorganizzazione della rete di Medicina sul territorio”.

Ad Alba e Bra saranno mantenute le attività ambulatoriali, delle vaccinazioni, dei punti prelievo, dei servizi radiologici di base che andranno a formare l’ossatura delle future Case della Salute. Verrà mantenuto a Bra anche l’Hospice. Mentre a Cuneo si sogna l’ospedale unico unendo in un’unica struttura Santa Croce e Carle in Langa e Roero l’ospedale Alba-Bra passa da due a tre plessi.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy