La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 28 novembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Don Derio, ad un passo dalla morte il ritorno alla vita

Intervista al vescovo di Pinerolo: “Stavo morendo, mi sembrava che tutto evaporasse, in me e intorno a me”

La Guida - Don Derio, ad un passo dalla morte il ritorno alla vita

Ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Pinerolo il 19 marzo, due giorni dopo il suo cinquantanovesimo compleanno, Derio Olivero, vescovo di Pinerolo, è stato sottoposto al pesante ciclo di cure, compresa intubazione e tracheotomia, toccato più o meno uguale a migliaia di persone colpite pesantemente da Covid-19.

“Sono vivo per miracolo”, confessa. “Sono ancora nel reparto di rianimazione, ma sto bene”.

Don Derio, cosa vuol dire vedere la morte negli occhi e doverci fare i conti a tu per tu?

Ci sono stati due o tre giorni in cui avevo chiarissimo che stavo morendo. Prima di essere intubato il medico mi aveva detto che ero grave. Sapevo che di coronavirus si poteva morire. All’inizio si pensava che morissero gli ottantenni e i malati, poi si è visto che non era così. Vicino a me è morto un signore con tre anni in più di me. Ho capito che poteva toccare anche a me.
Ci sono giorni in cui ho sentito la morte, e mi sembrava che tutto evaporasse in me e intorno a me. Si prova un senso di verità indicibile. La morte fa la verità. Sei chi sei, non puoi barare, non ti puoi nascondere dietro a niente, non ci sono giustificazioni. Un senso di verità così non l’avevo mai provato.

(continua – l’intervsita completa su La Guida in edicola o in formato digitale su www.laguida.it)

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente