La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 22 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dal 12 maggio i casi saranno dimezzati

Dovrebbero scendere sotto i 1.000 i casi giornalieri (ad oggi siamo a circa 2.000), per arrivare a meno di 100 bisogna attendere la metà di giugno

La Guida - Dal 12 maggio i casi saranno dimezzati

L’Istituto Superiore della Sanità pubblica periodicamente un’infografica che riporta alcuni dati sul contagio più di dettaglio rispetto a quelli diffusi dalla Protezione Civile. In quella del 27 aprile compare un grafico che riporta, per metterli a confronto, l’andamento cronologico dei casi di contagio per data della diagnosi e per data di inizio dei sintomi (figura. 1).

Mediante l’elaborazione di questi dati è possibile determinare la distanza temporale tra sintomi e diagnosi mediante tampone in forma di distribuzione statistica. Dai calcoli emerge che il ritardo ha il suo massimo a 5 giorni, ma spesso arriva a superare i 20 giorni.  Analogamente si determina un ritardo medio di 8 giorni tra diagnosi e decesso.

Considerato che la curva dei sintomi precede temporalmente quella dei contagi, tramite la prima possiamo provare ad anticipare la seconda (figura 2).

 

Dal grafico si vede che attualmente i casi diagnosticati hanno superato le 200.000 unità; l’orizzonte che si può prevedere, se l’andamento si manterrà come l’attuale, è di 250.000 casi complessivi. Dal 12 maggio si dovrebbe scendere sotto i 1.000 casi giornalieri (ad oggi siamo a circa 2.000), per arrivare a meno di 100 bisogna attendere la metà di giugno.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente