La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 23 gennaio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Al Parco fluviale lavori di contenimento ed eradicazione dell’ailanto

Pianta altamente invasiva e difficile da debellare, l'ailanto può mettere a rischio la flora autoctona

La Guida - Al Parco fluviale lavori di contenimento ed eradicazione dell’ailanto

Cuneo – In questi giorni nelle aree adiacenti la Casa del Fiume, il Parco fluviale sta sperimentando tecniche di contenimento ed eradicazione dell’ailanto, pianta altamente invasiva e difficile da debellare. Si tratta di lavori necessari per evitare un proliferare incontrollato che metterebbe a rischio la flora autoctona. Inoltre la pianta cresce tra le fessure provocando danni non indifferenti a marciapiedi, muri in cemento, terrapieni e argini.

I tecnici specializzati stanno procedendo all’eradicazione manuale degli esemplari più giovani, mentre le piante di maggiori dimensioni vengono sottoposte a cercinatura (l’asportazione di un anello di corteccia sul fusto) prima di essere asportate, in modo da ridurre la possibilità di ulteriore proliferazione attraverso il ricaccio di polloni.

Gli ailanti asportati saranno sostituiti da specie arboree e arbustive autoctone, come aceri, frassini, querce, aceri campestri, frassini, pioppi bianchi e pioppi neri, ciliegi, farnie, tigli, sanguinelli, noccioli, biancospini, sambuco, palla di neve.

L’intervento costituisce un’attività specifica del progetto “CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero”, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del programma Interreg Alcotra Italia –Francia. È stato programmato sulla base di uno studio condotto nei mesi scorsi sullo stato della vegetazione perifluviale nel territorio del Parco, che ha individuato il contenimento dell’alianto quale azione pilota di gestione utile ad incrementare la resilienza dei sistemi naturali ai cambiamenti climatici.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente