La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 23 luglio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Stagione teatrale, il Comune non rescinde i contratti in attesa di capire come ripartire

Lettera di sindaco e assessora a chi ha acquistato i biglietti degli spettacoli: "Non abbiamo ancora rescisso i contratti e deliberato la consegna dei voucher per verificare se è possibile riprogrammare gli spettacoli”

La Guida - Stagione teatrale, il Comune non rescinde i contratti in attesa di capire come ripartire

Cuneo – “Cara/o abbonata/o, la situazione di incertezza che stiamo vivendo non ci consente, almeno non ancora, di pensare a quale potrà essere l’offerta culturale del Comune, come la si potrà attuare e da quando”.

Inizia così la comunicazione inviata questa mattina, venerdì 17 aprile, dal sindaco di Cuneo, Federico Borgna, e dall’assessora alla Cultura, Cristina Clerico, a chi ha acquistato biglietti per la stagione teatrale del Teatro Toselli per spettacoli che non andati in scena a causa dell’emergenza coronavirus. Il Comune, sottolinea sindaco e assessora, per il momento ha deciso di aspettare ancora l’evolversi della situazione prima di assegnare voucher agli spettatori che ne avranno diritto, e non ha ancora rescisso contratti, anche per non creare ulteriori problemi a chi opera nel settore culturale.

“Il Teatro e in genere tutti i luoghi della cultura speriamo possano presto riprendere l’attività, ma siamo consapevoli che non si può pensare che tutto possa ritornare come prima – scrivono Borgna e Clerico – Il Comune di Cuneo è in costante contatto con la Fondazione Piemonte dal Vivo per valutare possibili scenari, difficili da prevedere adesso anche perché occorrerà riferirsi alle disposizioni regionali e nazionali che verranno assunte nel prossimo futuro in funzione dell’evoluzione della pandemia. Proprio perché parliamo a Voi appassionati della cultura vogliamo rassicurarVi  che la nostra priorità è quella di fare scelte che non creino, anche indirettamente, ulteriori problematiche a chi di e con la cultura vive. Gli attori, gli operatori di scena, i tecnici e gli operai, che lavorano a supporto delle compagnie, stanno attraversando un momento di ulteriore ansia rispetto a quella che ognuno di noi sta vivendo proprio perché sanno bene che i primi fondi stanziati per la ripartenza saranno necessariamente destinati alle iniziative sociali e a loro toccherà ancora una volta aspettare. Per tale motivo non abbiamo ancora rescisso contratti e deliberato per la consegna dei voucher: verificare se è possibile riprogrammare gli spettacoli sospesi è un dovere morale verso le compagnie, ma anche un rispetto nei confronti Vostri. Vi ringraziamo per la fiducia e ci impegniamo a tenerVi aggiornati appena possibile”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente