La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 30 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Progetto Broadcast per restare in contatto

Promosso dagli educatori professionali della struttura complessa di psichiatria Area Nord del Dipartimento di salute mentale dell'Asl Cn1

La Guida - Progetto Broadcast per restare in contatto

Savigliano – Gli educatori professionali della struttura complessa “Psichiatria” Area Nord del Dipartimento di salute mentale dell’Asl Cn1 hanno promosso il progetto Broadcast – #iorestobugianen per dare risposta all’esigenza venutasi a creare con le restrizioni personali determinate dell’attuale situazione di pandemia relativa al Covid-19.

“Con le restrizioni previste dagli ultimi Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri che impongono un isolamento forzato della popolazione e, quindi, l’impossibilità di uscire dalle proprie abitazioni e qualsiasi forma di aggregazione sociale – spiega il direttore della struttura Psichiatria dell’Area Nord dell’Asl Cn1, Carlo Milordini – anche i nostri pazienti sono soggetti a restrizioni con conseguente riduzione delle possibilità di socializzazione e di supporto. Per questa ragione gli educatori professionali della struttura, oltre ai quotidiani contatti telefonici e ad alcune visite domiciliari mirate, hanno creato uno strumento che aiuta i pazienti che fanno riferimento ai Centri di salute mentale di Fossano, Savigliano e Saluzzo, a mantenere un senso di appartenenza alla comunità”.

Attraverso la creazione di una Lista Broadcasting su Whatsapp è offerta ai pazienti la possibilità di ricevere contenuti ad orari predefiniti su tematiche differenti create dagli educatori, in collaborazione con altre figure professionali (medici, psicologi, assistenti sociali, infermieri…) e del volontariato, i quali sono già parte attiva di una rete che collabora per le attività ordinarie.

“L’obiettivo del progetto – affermano gli educatori professionali referenti – è porsi come punto di riferimento per quanti  vivono situazioni di disagio e solitudine affinché l’espressione web possa dar loro sollievo a tale condizione, nonché offrire una strategia per scandire la giornata con momenti di svago di tipo culturale, artistico e inerenti alle attività a cui aderiscono normalmente, riducendo l’ansia generata dalla situazione contingente”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente