La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 26 maggio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un altro decesso a Garessio

La situazione nel paese della val Tanaro è in miglioramento. Il sindaco Fazio: "Non si sono verificati casi negli ultimi 7/10 giorni, gli ospiti dell'Opera Pia Garelli sono tutti sfebbrati da circa una settimana"

La Guida - Un altro decesso a Garessio

Garessio – Il sindaco Ferruccio Fazio ha comunicato la morte di un residente positivo al covid-19, ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Regina Montis Regalis di Mondovì nel reparto di terapia intensiva, ma non riconducibile alla casa di riposo Opera Pia Garelli dove sono già stati registrati quattro decessi covid positivi. Altri due pazienti si trovano ancora in terapia intensiva, ma paiono in buone condizioni. Altri due concittadini all’Ospedale di Mondovì sono in fase di guarigione, un terzo è stato dimesso dopo aver effettuato il secondo tampone risultato negativo e può quindi ritenersi clinicamente guarito. “Ad oggi – commenta il sindaco Fazio – sono stati eseguiti a Garessio 44 tamponi di cui 35 positivi. Di questi tamponi ne sono stati effettuati 26 (tutti positivi) all’Opera Pia: 18 sugli ospiti e 8 su personale sanitario. Quattro ospiti sono purtroppo deceduti. I restanti 14 sono sfebbrati da circa una settimana e in buona salute e per tutti è stato richiesto all’ufficio di igiene della Regione Piemonte il tampone di controllo per verificarne l’effettiva guarigione. Delle 8 unità di personale con tampone positivo (di cui 4 non residenti a Garessio) un soggetto è risultato 2 volte negativo al tampone di controllo e può quindi considerarsi clinicamente guarito. Altri 5 hanno già effettuato un secondo tampone di controllo che è risultato negativo e stiamo aspettando l’ultimo tampone (il secondo di controllo) per poterli considerare clinicamente guariti. Anche in paese, come ci riferiscono i medici di famiglia con i quali siamo in quotidiano contatto, le sindromi febbrili sono tutte terminate o in miglioramento e non si sono verificati nuovi casi negli ultimi 7/10 giorni. C’è la possibilità che il virus continui a girare nel paese ma con cariche virali basse anche grazie alle precauzioni prese e all’ottimo comportamento dei cittadini, che vorrei ringraziare”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy