La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 26 maggio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Mascherine e dispositivi di protezione ai pediatri

Donati dalla Termoambiente di Borgo San Dalmazzo, dall’agenzia Axa Assicurazioni di Alberto Guastoni e da Isoardi Boutique di Cuneo

La Guida - Mascherine e dispositivi di protezione ai pediatri

Pediatri e coronavirus

Cuneo – Mascherine e altri dispositivi di protezione individuale sono stati in questi giorni donati ai pediatri di libera scelta che operano nel capoluogo e nei paesi limitrofi dalla ditta Termoambiente di Borgo San Dalmazzo, dall’agenzia Axa Assicurazioni di Alberto Guastoni e da Isoardi Boutique di Cuneo.
L’iniziativa benefica è andata a sopperire almeno in parte alla carenza di dotazioni (mascherine, camici e guanti monouso, occhiali) finora pervenute dall’Azienda Sanitaria con pesanti ritardi, in quantità limitate e qualitativamente inadeguate.
“Proteggere un pediatra – commenta il dr. Giulio Michele Barbero, segretario regionale della Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri) piemontese e medico con ambulatorio a Caraglio -, soprattutto se lavora sul territorio, significa evitare che egli si ammali, che contagi i propri piccoli pazienti e i loro accompagnatori, e che debba curarsi, non potendosi più prendere cura dei bambini. Evenienza, quest’ultima, che nessuno può permettersi in questo momento di grave difficoltà”.
Il coronavirus pare colpire in maniera più lieve i bambini. Se la maggioranza della popolazione pediatrica sviluppa sintomi di moderata entità, tuttavia, si sono anche verificati casi gravi, in particolare tra i neonati e i piccoli in età prescolare. I bambini vanno, quindi, protetti e tutelati, senza dimenticare che essi possono veicolare l’infezione agli adulti, compresi i pediatri.
“La pediatria del territorio – spiega il dr. Barbero – ha, quindi, adottato sin dall’inizio dell’emergenza quanto previsto dalle disposizioni nazionali, regionali e dalle aziende sanitarie, talvolta anticipandole”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy