La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 dicembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Acit chiede il rinvio delle tasse comunali

L'Associazione Cuneese Innovazione nel Trasporto con una lettera ai Sindaci della provincia di Cuneo auspica un differimento al 2021 delle imposte per le imprese dell'autotrasporto

La Guida - Acit chiede il rinvio delle tasse comunali

Cuneo – L’Acit, Associazione Cuneese Innovazione nel Trasporto aderente all’Associazione Nazionale degli autotrasportatori Assotrasporti, tramite il presidente provinciale Gabriella Tomasi e il segretario provinciale Fabrizio Civallero ha inviato una lettera a tutti i sindaci della provincia di Cuneo chiedendo il rinvio al 2021 delle imposte comunali dovute dalle imprese del settore autotrasporto per l’anno in corso, per venire incontro alle difficoltà in questo momento.

“L’emergenza sanitaria – dichiara Gabriella Tomasi, presidente provinciale di Acit – sta mettendo in difficoltà i cittadini e le imprese locali, nonostante le misure di supporto già varate dal Governo, in rappresentanza delle imprese di autotrasporto chiediamo anche ai Comuni di fare la loro parte”. “Le ulteriori chiusure di attività imposte dal Dpcm del 22 marzo – spiega il segretario Fabrizio Civallero – hanno ampliato la platea delle attività commerciali costrette a fermarsi e riducono ulteriormente la possibilità di lavoro per le aziende di autotrasporto. Acit chiede pertanto che le imposte comunali vengano rinviate al 2021, permettendo successivamente, a chi ne farà richiesta, di rateizzare gli importi. Specifichiamo che si tratta solamente di una posticipazione delle entrate, e non di un mancato pagamento, che però rappresenta un valido aiuto per le imprese di autotrasporto. Abbiamo inoltre colto l’occasione per sensibilizzare le amministrazioni comunali sulla questione della sicurezza di ponti e gallerie in provincia. Vista la riduzione del traffico stradale causata dall’emergenza sanitaria, chiediamo di impiegare tutto il personale tecnico, ora libero dagli impegni con il pubblico, per effettuare il monitoraggio delle infrastrutture, sempre rispettando le norme di distanziamento sociale indispensabili per fermare l’epidemia del coronavirus”

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente