La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 14 luglio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Banca di Cherasco, gli sportelli sono aperti solo al mattino

Le iniziative messe in atto dall'istituto cherascese per contenere il rischio di contagi da Covid-19

La Guida - Banca di Cherasco, gli sportelli sono aperti solo al mattino

Cherasco – Tra le iniziative per contenere il rischio di contagi da Covid-19 la Banca di Cherasco punta su apertura sportelli al mattino e tutela dei dipendenti. Già dalla scorsa settimana, l’istituto cheraschese ha concentrato l’orario di apertura degli sportelli di tutte le filiali dalle 9 alle 12.30, mantenendole operative e al servizio della clientela.
In questa fase, al fine di garantire un concreto supporto a tutte le comunità del territorio di Banca di Cherasco, in uno scenario in cui molti istituti bancari stanno chiudendo un numero considerevole di agenzie, l’Istituto Cheraschese ha optato per mantenere aperte tutte le filiali. Saranno previste eventuali chiusure, solo in casi di forza maggiore.
Per tutelare la salute dei clienti e dei dipendenti, Banca di Cherasco invita a recarsi in filiale solo per le operazioni urgenti ed inderogabili, promuovendo l’utilizzo degli sportelli Atm per il prelievo di contanti e dell’internet banking per le operazioni ordinarie.
“Abbiamo deciso di continuare ad offrire il servizio bancario in tutte le nostre filiali, con un orario ridotto e l’ingresso di una persona per volta,” spiega Pier Paolo Ravera, Direttore Generale di Banca di Cherasco. “È importante evidenziare però che saranno permesse soltanto operazioni allo sportello urgenti e inderogabili, ovvero che non possano essere effettuate in altre modalità, come, ad esempio, il prelievo tramite ATM e l’operatività ordinaria tramite internet banking. Nonostante l’invito del Governo, assistiamo tuttora alle richieste di operatività ordinaria allo sportello di una parte della clientela e, per tutela di tutti, invitiamo ad una maggior cautela e a restare a casa, contattando telefonicamente le filiali”.
A tutela dei dipendenti, l’Istituto ha disposto una serie di azioni per limitare il rischio di contagio da Covid-19 (pannelli in plexiglass per gli operatori di cassa, mascherine, gel igienizzante), invitando a mantenere almeno due metri di distanza e riducendo la presenza presso le filiali del 50% del personale.
“Per diversi dipendenti della sede centrale è stato attivato lo smart working, in modo da mantenere presidiato ogni servizio e, congiuntamente, limitare gli spostamenti. È stata inoltre stipulata una polizza di assistenza per tutto il personale dipendente, in collaborazione con Generali Italia spa, che offre, in caso di contrazione del virus Covid-19, indennità di ricovero, di convalescenza e un pacchetto di assistenza post ricovero, per gestire al meglio il recupero della salute e la gestione familiare”, conclude Ravera.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente