La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 19 settembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Posticipata la partenza del Giro d’Italia

La decisione comunicata da Rcs: la nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile. Anche l'Ungheria, sede della partenza della corsa rosa ha dichiarato lo stato di emergenza

La Guida - Posticipata la partenza del Giro d’Italia

Milano – Gli organizzatori del Giro d’Italia hanno comunicato in via ufficiale la decisione di posticipare la partenza del Giro d’Italia 2020. “La nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile quando termineranno le disposizioni previste dal D.P.C.M. del 4 marzo 2020 e dopo che l’organizzazione si sarà confrontata con il Governo, gli Enti locali e territoriali e le Istituzioni sportive italiane e internazionali”.

La corsa rosa avrebbe dovuto partire in Ungheria, con tre tappe, e la decisione di rinviare la partenza è arrivata anche in seguito alla dichiarazione dello stato di emergenza da parte del governo ungherese. “Di conseguenza – spiega Rcs in una nota – il comitato organizzatore delle tappe ungheresi del Giro d’Italia ha dichiarato l’impossibilità di ospitare la partenza della Corsa Rosa in Ungheria nelle date inizialmente previste. Le parti hanno ribadito la loro determinazione a lavorare insieme per consentire al Giro d’Italia di partire dall’Ungheria in una data successiva”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente