La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 8 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cirio: “Cassa integrazione, meno trasporti ma nessuno sarà lasciato solo”

Il governatore ha comunicato e chiarito che cosa e come cambia la nostra vita con il nuovo decreto del presidente Conte di mercoledì sera 11 marzo

La Guida - Cirio: “Cassa integrazione, meno trasporti ma nessuno sarà lasciato solo”

Torino – Alberto Cirio in diretta Facebook ha comunicato e chiarito che cosa e come cambia la nostra vita con il nuovo decreto del presidente Conte di mercoledì sera 11 marzo.
“Avevamo chiesto alcune indicazioni e le abbiamo ritrovate nel decreto di Conte. Finalmente il decreto ci toglie dall’imbarazzo di dire cosa è aperto e chiuso perché è molto chiaro. Sono chiusi fino al 25 marzo tutti i negozi sia di vicinato che in centri commerciali ad eccezione di quelli che vengono considerati i negozi alimentari o beni di prima necessità, sia nel vicinato che nei centri commerciali. Per cui non serve andare a fare scorte, ma al supermercato comprate più cose perché meno andiamo meglio è; le merci continuano a viaggiare e i supermercati saranno approvvigionati, non andate con la famiglia ma da soli, al posto di andarci ogni due giorni andate una volta a settimana”.

Cirio ribadisce l’elenco dei negozi aperti: ipermercati, supermercati, discount alimentari, minimercati e altri servizi non specializzati di alimentari vari; commercio al dettaglio di surgelati, computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici, carburante per autotrazione in esercizi specializzati, apparecchiature informatiche, ferramenta, vernici, vetro piano, materiale elettrico e termoidraulico, articoli igienico-sanitari, articoli per l’illuminazione, giornali, riviste, periodici, medicinali non soggetti a prescrizione medica, articoli medicali e ortopedici, articoli di profumeria, prodotti per toeletta e igiene personale, piccoli animali domestici, ottica e fotografia, combustibile per uso domestico e riscaldamento, saponi, detersivi, prodotti per lucidatura e affini; commercio al dettaglio di qualunque prodotto via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono, per mezzo di distributori automatici; commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati; farmacie e parafarmacie; lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia, attività delle lavanderie industriali, tintorie, servizi di pompe funebri e attività connesse.

“Sono sospesi bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, ma sono attivi servizi a domicilio per continuare a produrre e per dare un servizio ricordando a tutti di aumentare le sicurezze per i contatti con il pubblico, che sono le mascherine – continua Cirio -. Le edicole sono aperte perché i giornali sono fondamentali, l’informazione è fondamentale in questo momento. Le fabbriche rimarranno aperte ma attivando raccomandazioni che già noi avevamo concordato come Piemonte con Confindustria e gli altri partner”.

Cirio comunica poi che l’assessore Gabusi sta lavorando per mantenere il trasporto pubblico locale che sarà però drasticamente tagliato: i mezzi di trasporto sono luoghi di assembramento. “Ci stiamo lavorando – dice Cirio -, li manteniamo per garantire chi deve andare a lavorare ma li riduciamo drasticamente”
“Non uscite, la regola è che non si esce e non è l’eccezione: questo è l’appello – conclude Cirio, ringraziando chi negli ospedali sta lavorando alacremente con l’ultimo pensiero al mondo economico -. Da oggi già diamo risposte con la cassa integrazione in deroga per tutti, anche per le aziende che non ne avrebbero diritto, e non lasceremo soli neanche le piccole imprese che in questi giorni stanno chiudendo. Nessuno sarà lasciato solo e indietro”.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente