La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 maggio 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Domenica 23 febbraio la sfilata del Carnevale Ragazzi

La partenza dei ventidue gruppi mascherati con i loro carretti è prevista alle 14.30 in via Roma. Le modifiche alla viabilità e i divieti in occasione del Carnevale

La Guida - Domenica 23 febbraio la sfilata del Carnevale Ragazzi

Cuneo – Domenica 23 febbraio, in occasione della 41a  edizione del Carnevale Ragazzi di Cuneo, oltre 3.000 ragazzi appartenenti a ventidue gruppi mascherati invaderanno il centro della città con i loro carretti, costumi colorati, coriandoli, stelle filanti e tanta voglia di stare insieme. Sarà “Una festa a suon di musica”: questo il tema scelto per l’edizione 2020 dal Coordinamento diocesano della Pastorale ragazzi che, in collaborazione con l’Assessorato ai servizi socio-educativi e scolastici del Comune di Cuneo, organizza la manifestazione che riunisce ogni anno i ragazzi degli oratori e delle parrocchie della diocesi di Cuneo. 

Personaggi dei cartoni animati, dei film, soggetti o personaggi legati al mondo della musica, si ritroveranno in via Roma intorno alle 14 e si disporranno in fila, a seconda del numero loro assegnato, a partire dal Duomo fino a piazza Torino.
La sfilata inizierà alle 14.30 e vedrà carretti e maschere compiere il classico percorso: passaggio sul sagrato di piazza Galimberti per essere valutati dalla giuria, proseguimento in corso Nizza fino all’altezza di corso Santorre di Santarosa e ritorno. Raggiunta nuovamente piazza Galimberti, i gruppi prenderanno posizione, occupando tutta la parte nord della piazza, al fine di concludere la festa tutti insieme con animazione musicale a cura degli Animattori, danze e il ritiro del pacco omaggio con materiale utile per l’oratorio. 

“Anche quest’anno l’evento del Carnevale Ragazzi di Cuneo sta riscuotendo tanto entusiasmo e partecipazione, soprattutto nei preparativi – afferma don Gabriele Mecca, responsabile della Pastorale ragazzi della diocesi -. La sfilata è una festa educata, destinata a ragazzi e famiglie, che si svolge nel rispetto. In ogni realtà parrocchiale c’è fermento e passione nel lavoro di preparazione, un dato nuovo e certamente in linea con quanto sta accadendo a livello ecclesiale: molte parrocchie unite dal punto di vista della pastorale, a partire da quest’anno, hanno dato vita ad un gruppo mascherato unico. È questo un segno bello e prezioso di fraternità e di comunione. Ancora una volta il Carnevale Ragazzi di Cuneo si conferma un evento di festa sano, bello e coinvolgente”.

Ad eleggere i vincitori, al termine della sfilata, sarà la giuria composta dai ragazzi, uno per ogni gruppo mascherato, e da alcuni adulti qualificati e “super partes” che si dovranno esprimere sia sui carri che sui gruppi mascherati. 

In caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata a domenica 1° marzo. 

Modifiche alla viabilità e divieti per il Carnevale

In occasione della sfilata del Carnevale Ragazzi, per consentire la messa in sicurezza delle aree oggetto di ammassamento, corteo e pulizia finale, sono in vigore, dalle ore 11 alle ore 22 di domenica 23 febbraio, alcune modifiche alla viabilità. In particolare sono previsti la chiusura al transito veicolare e il divieto di sosta con rimozione forzata in piazza Galimberti, per tutta la sua estensione; corso Nizza, da piazza Galimberti a corso Santorre Santarosa escluso; piazza Seminario, dove sarà invece consentita la sosta ai veicoli autorizzari in possesso del pass rilasciato dal settore socio-educativo del Comune di Cuneo. 

Inoltre in occasione del Carnevale, il sindaco di Cuneo Federico Borgna ha disposto, a partire dalle ore 14 di sabato 22 febbraio e fino alle ore 23.59 di martedì 25 febbraio, il divieto di: detenzione ed utilizzo di bombolette schiumogene a spray e di altri prodotti similari, a varia denominazione, atti all’imbrattamento di persone e cose, sull’intero territorio comunale; accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, petardi, mortaretti e artifici esplodenti in genere, nell’area denominata “Cuneo Altipiano”, nella zona compresa tra via XI Settembre, via Federico Mistral a sud, i torrenti Gesso, Stura a ovest ed a est e loro confluenza a nord, ed inoltre ad una distanza non inferiore a 500 metri, in linea d’aria, da qualunque edificio ubicato nelle frazioni di San Pietro del Gallo, San Benigno, Roata Rossi,  Passatore, Ronchi, Madonna dell’Olmo, Cerialdo, Confreria, San Rocco, Roata Canale, Spinetta, Borgo San Giuseppe, Madonna delle Grazie,  Bombonina e Tetti Pesio. 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente