La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 27 febbraio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Protezione civile, per il gruppo cuneese oltre 8.000 ore di servizio

Ampio lavoro dei 44 volontari, anzitutto per salvaguardare e tutelare l’integrità del territorio e per garantire la sicurezza della popolazione

La Guida - Protezione civile, per il gruppo cuneese oltre 8.000 ore di servizio

Cuneo – Oltre 8.000 ore di servizio per i 44 volontari: è questa la sintesi del 2019 per il gruppo comunale di Protezione civile del capoluogo, impegnato su vari fronti, in particolare per promuovere la salvaguardia e la tutela del territorio e per garantire la sicurezza della popolazione.
Tra gli interventi, quelli per eventi atmosferici particolari come le forti raffiche di vento o le abbondanti nevicate, oppure la pulizia delle piste ciclabili del Parco fluviale e dei suoi percorsi didattici, il monitoraggio di corsi d’acqua (soprattutto durante le allerte di novembre); altrettanto importanti, poi, le giornate di esercitazione, come “Acque sicure”.
Durante lo scorso anno, inoltre, i volontari hanno portato avanti una serie di altre attività ordinarie, pure importanti: pulizia, monitoraggio e messa in sicurezza della fascia fluviale del territorio comunale di Cuneo (tra gli ambiti più delicati e critici dell’intera area); la pulizia e il monitoraggio della pista ciclabile della confluenza, su cui vengono effettuati costanti interventi di pulizia e sistemazione della vegetazione; l’attività di monitoraggio del territorio, con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti.
Con il “Progetto Scuole”, in collaborazione con l’istituto comprensivo Cuneo Oltrestura, il gruppo ha ospitato gli studenti nella propria sede, coinvolgendoli in una serie di attività pratiche e didattiche su temi come la gestione consapevole dei rifiuti, i comportamenti e le forme di comunicazione da adottare in caso di calamità naturali, la tutela dell’ambiente e altro ancora.
Non sono mancati, infine, i momenti di sensibilizzazione concreta, soprattutto ai giovani, come la partecipazione a “Puliamo il Parco”, in collaborazione con il Parco fluviale Gesso e Stura, ogni anno in autunno con classi delle scuole superiori cuneesi. Altrettanto preziose per la città le collaborazioni per eventi, con un aiuto che – viste le norme in materia di sicurezza – si è rivelato fondamentale per Fausto Coppi, Illuminata, Fiera del Marrone, Stracôni e molte altre.
“Ai volontari della Protezione civile di Cuneo e al coordinatore del gruppo Piero Barale, subentrato all’inizio dello scorso anno a Maurizio Vallò – commenta l’assessore comunale alla Protezione civile Davide Dalmasso – va il mio grazie, come amministratore ma anche come cittadino. Il loro è un lavoro silenzioso e discreto, che spesso rimane nell’ombra, ma non per questo è meno prezioso, anzi. In questi ultimi anni sempre più abbiamo imparato quanto le attività di prevenzione ed esercitazione siano importanti, per arrivare attrezzati e fronteggiare meglio le emergenze, per questo il loro impegno va sostenuto e incentivato”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy