La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 21 febbraio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Due equipaggi cuneesi si preparano al Panda Raid 2020

Tra gli equipaggi in gara nel raid automobilistico che si svolgerà in Marocco anche i cuneesi Manuel Aime, Aldo Bono, Mauro e Marco Dalmasso

La Guida - Due equipaggi cuneesi si preparano al Panda Raid 2020

Cuneo – Prosegue a ritmo serrato la preparazione delle Panda 4×4 che il 4 marzo partiranno da Cuneo per la 12ª edizione del “Panda raid”, manifestazione di regolarità e durata che si svolgerà dal 6 marzo al 13 marzo in Marocco e a cui parteciperanno 375 equipaggi da tutta Europa.

Tra questi anche quelli cuneesi composti da Manuel Aime, rallista e meccanico di Cervasca, alla seconda partecipazione a questo tipo di raid e Aldo Bono di Vottignasco, fabbro e motociclista, e da Mauro Dalmasso, commerciante di prodotti dolciari di Cuneo appassionato di auto d’epoca e Marco Dalmasso, meccanico di Beguda con esperienze in gare in fuoristrada.

Il regolamento consente pochissime modifiche alle vetture, cercando di non appesantire troppo l’auto e mantenerla leggera e veloce. A questo tipo di manifestazione possono partecipare tutti i tipi di Fiat Panda e Seat Marbella costruite entro il 2003, sia a trazione 4×4 che 4×2 (naturalmente con percorsi differenti).

È possibile seguire le fasi dell’avventura dei due equipaggi cuneesi sulla pagina facebook dedicata: cuneopandaraid2020.

Leggimi la notizia!
Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy