La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 27 febbraio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Federico Gregorio dovrà lasciare ancora la carica di sindaco

A seguito della sentenza della Cassazione della vicneda Rimborsopoli del 2010. È la seconda volta che deve sospendere il mandato a Narzole

La Guida - Federico Gregorio dovrà lasciare ancora la carica di sindaco

Cuneo – Per la vicenda Rimborsopoli  in Regione Piemonte potrebbe arrivare nei prossimi giorni al sindaco di Narzole Federico Gregorio, la comunicazione che deve lasciare il suo ruolo di primo cittadino. Sembra che una comunicazione informale gli sia giunta in questi giorni dalla Prefettura di Cuneo con l’indicazione di incompatibilità al ruolo di sindaco. Gregorio era stato condannato per peculato in appello con conferma in Cassazione a fine novembre scorso.

La vicenda riguardava i rimborsi spesa presentati dai consiglieri regionali nell’ambito della loro attività istituzionale che nel 2010 vennero contestati dalla Procura della Repubblica di Torino per 25 consiglieri regionali che mise in dubbio la legittimità di alcuni rimborsi per pernottamenti, cene e rifornimento di carburante. La vicenda è arrivata alla Cassazione, con la conferma della condanna per utilizzo improprio delle risorse assegnate ai loro gruppi politici per quanto riguarda Federico Gregorio della Lega, attualmente sindaco di Narzole e Giovanni Negro di Monteu Roero, dell’Udc. Entrambi gli ex consiglieri regionali vennero assolti nel processo di primo grado, sentenza che venne però ribaltata nel processo d’appello, del 2018, con una condanna a un anno e cinque mesi per Gregorio e a ventidue mesi per Negro, con la sospensione condizionale della pena che evitò loro il carcere. L’entrata in vigore della legge Severino ebbe però la conseguenza di far decadere Gregorio dalla carica di sindaco a Narzole. Il Tribunale di Asti accolse il ricorso presentato dall’esponente leghista e gli riassegnò la carica.

Tra le pene accessorie a Gregorio sembra venga inflitta l’interdizione dai pubblici uffici cioè il divieto di ricoprire cariche politiche e per questo dovrà nuovamente lasciare la carica di sindaco.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy