La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 5 giugno 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Crisi Mahle, venerdì presidio a Torino per sollecitare risposte

La Cgil annuncia mobilitazioni: gli incontri al ministero non hanno portato passi avanti nel confronto con l'azienda

La Guida - Crisi Mahle, venerdì presidio a Torino per sollecitare risposte

Cuneo – I lavoratori Mahle e i loro rappresentanti sindacali non ci stanno più e chiedono alle istituzioni di ottenere risposte concrete e positive dall’azienda, per il mantenimento dei livelli occupazionali tra torinese e cuneese: per questo viene organizzata un’iniziativa di mobilitazione, con presidio a Torino in piazza Castello, davanti alla sede della Regione, per le 11 di venerdì 17 gennaio. Ecco come ribadiscono le ragioni dei lavoratori i rappresentanti della Cgil, con i rappresentanti delle zone interessate tra le province di Torino e di Cuneo (nella foto, lo stabilimento di Saluzzo).
“Siamo ormai giunti in prossimità della scadenza prevista dalla procedura per la ‘fase istituzionale’. Nonostante la proroga decisa al ministero per lo Sviluppo economico (incontro del 28 novembre scorso) che ha consentito di avere maggior tempo per il confronto con i rappresentanti dell’azienda, non abbiamo registrato progressi tangibili. La ricerca di soluzioni condivise auspicata dal vicecapo di gabinetto del ministero non ha prodotto alcun risultato. L’8 gennaio abbiamo richiesto un ulteriore incontro ministeriale nella speranza di ottenere proposte concrete e utili che ci consentano di tutelare le maestranze in questa difficile e drammatica situazione. Il presidio di venerdì davanti alla Regione servirà per sollecitare un appoggio solido e convinto nelle prossime e imminenti occasioni di confronto. Sollecitiamo anche i Comuni coinvolti nella vicenda a mantenere alto il livello di attenzione e a sostenere con forza le iniziative attuali e future di lotta in difesa dei cittadini lavoratori e del tessuto produttivo sul territorio”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy