La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 22 gennaio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ubriaco insulta e minaccia i Carabinieri, condannato

Giovane era stato fermato dai militari perché importunava persone in piazza Boves a Cuneo

La Guida - Ubriaco insulta e minaccia i Carabinieri, condannato

Cuneo – Doveva essere davvero un bel po’ ubriaco il giovane M. L., per minacciare i militari che, intervenuti in piazza Boves la sera del 25 ottobre 2018, lo sorpresero a girovagare per la piazza importunando i passanti. All’arrivo dei militari il giovane aveva iniziato a insultarli apostrofandoli con parolacce e invitandoli a togliersi la divisa così da potergli spaccare la faccia. Con un po’ di fatica i Carabinieri erano riusciti a farsi consegnare i documenti e, dato il suo stato psicofisico, decisero di condurlo in caserma per contestargli il reato di ubriachezza. Anche in caserma, alternando insulti e gestacci a momenti di sonno, l’uomo aveva continuato a minacciare i militari: “Vi spacco la faccia tanto voi non potete farmi niente perché avete la divisa”. Al reato di ubriachezza si è così aggiunto anche quello di resistenza a pubblico ufficiale. Per lui la difesa ha chiesto una condanna a sei mesi di reclusione, mentre la difesa ha chiesto l’assoluzione del ragazzo, rilevando che le frasi pronunciate dall’imputato, seppure deplorevoli, non avevano di fatto limitato i militari nel loro ufficio, richiamando anche una sentenza della Cassazione del 2011 secondo la quale non tutti gli atti minacciosi configurano il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Il giudice ha accolto la richiesta dell’accusa: condanna a sette mesi di reclusione.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy