La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 8 dicembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Valentina vuole” inaugura le Domeniche a teatro

Una storia per bambini e ragazzi sul coraggio di diventare grandi, domenica al Toselli

La Guida - “Valentina vuole” inaugura le Domeniche a teatro

Cuneo – Sarà lo spettacolo “Valentina vuole” della compagnia Progetto G.G. ad inaugurare, domenica 1° dicembre alle 17.30, una nuova edizione di “Domeniche a teatro”, la rassegna di teatro per ragazzi del Toselli a cura di Progetto teatro ragazzi e giovani piemonte, Comune di Cuneo e compagnia Il Melarancio. Vincitore del Premio Eyes Wide Open 2019 per la migliore drammaturgia, lo spettacolo è pensato per bambini e ragazzi dai 4 anni. 

“Valentina Vuole” è  una favola di desideri, sogni, vizi, capricci e regole. È una storia alla ricerca del coraggio, che tutti devono avere per diventare grandi. La protagonista è una principessa che ha tutto ma è sempre arrabbiata e urla perchè vuole sempre di più. Forse le manca qualcosa, ma i grandi sembrano non capire. A volte la cosa più importante è anche la più difficile da trovare e per farlo Valentina dovrà cercare nel mondo, perché è lì che bisogna andare per crescere davvero.

Ingresso 6 euro, 5 euro sotto i dieci anni e per Cral convenzionati, gratuito sotto i tre anni. Le prevendite, che consentono la scelta di una poltrona numerata, si possono acquistare fino al venerdì precedente lo spettacolo dalle 8.30 alle 15.30 presso Officina residenza teatrale in piazzetta del Teatro 1. 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.