La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 8 dicembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Muore Guido Cagliero, simbolo del volley cuneese

Si è spento all'Hospice di Busca, era stato fondatore del Cuneo Vbc e primo allenatore. I funerali lunedì 2 dicembre alle 15,30

La Guida - Muore Guido Cagliero, simbolo del volley cuneese

Cuneo – È morto sabato pomeriggio all’Hospice di Busca, Guido Cagliero, 81 anni, di Cuneo, l’uomo della pallavolo cuneese, co-fondatore e primo allenatore del Cuneo Vbc. Una figura simbolo per il volley cuneese, memoria storica e punto di riferimento per tutto il mondo sportivo. Prima giocatore, poi allenatore fino al 1972, è stato fondatore di quella società che negli anni ha reso onore ed è diventata un’icona della Città di Cuneo. Ha allenato e consegnato a giocare e dirigere una squadra a generazioni di pallavolisti, trasmettendo una grande passione per lo sport. Bancario di professione, aveva fatto nascere anche la pallavolo alla Frass del Sacro Cuore che aveva sempre frequentato.

La società di Cuneo prese forma nell’ormai lontano 1958, da un gruppo di amici ed appassionati. Da quell’epoca di pionieri si passa alla successiva, guidata dal Presidente Attilio Fontana, la cui tragica scomparsa in un incidente d’auto mise a rischio la vita del sodalizio, guidato in quel periodo proprio da Guido Cagliero che mai si è sottratto al suo impegno nel mondo del volley.

I funerali si terranno nella chiesa del Sacro Cuore, lunedì 2 dicembre alle ore 15,30.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.