La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 12 dicembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ottavia Piccolo dà voce a chi non ce l’ha

Al Toselli venerdì 22 un testo di Stefano Massini su una nonna migrante e la sua nipotina di quattro anni da Mosul a Stoccolma

La Guida - Ottavia Piccolo dà voce a chi non ce l’ha

Cuneo – Venerdì 22 novembre alle ore 21 il secondo spettacolo della rassegna del Toselli è un monologo interrotto solo dalla musica. Si tratta di “Occident Express (Haifa è nata per star ferma)” scritto da Stefano Massini con Ottavia Piccolo, con la direzione musicale Enrico Fink e l’orchestra multietnica di Arezzo.

Massini ha preso in prestito una storia di una migrante dai territori orientali della guerra. Haifa è una  donna anziana in fuga con la nipotina di 4 anni che ha percorso in tutto 5.000 chilometri, dall’Iraq fino al Baltico, attraverso la cosiddetta “rotta dei Balcani”.  È un racconto tragico di una vita allo sbando, di una famiglia distrutta e di una nonna rimasta viva nell’ennesimo bombardamento insieme alla sua piccola nipotina e del loro andare da Mosul a Stoccolma. Entrambe ferocemente legate alla vita, entrambe protagoniste di una traversata di mondi, visi, storie diverse alla ricerca di un’apparentemente possibilità di vita. Un umanissimo e difficilissimo eroismo, per riuscire a sopravvivere, costi quello che costi. Occident Express è un frammento del nostro tempo, di un dramma comune a milioni di persone che spesso facciamo finta di non vedere o lo assorbiamo come un’invenzione guidata da una becera propaganda politica. Con Haifa  passiamo attraverso bombardamenti, morti, improvvise sparizioni di compagni di strada piccoli e grandi, che se ne vanno senza lasciare traccia. Si attraversa abbandoni e povertà, ruberie e feroci uccisioni a sangue freddo. Ottavia Piccolo in un palco con sole pedane si presta con dedizione a questo racconto sena farne un esercizio di stile ma dando voce a chi voce non ha, accompagnata dalla musiche di Fink.

Biglietti a costo ridotto per gli abbonati de La Guida.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.