La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 11 luglio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ritrovato il fossanese scomparso a Roma

Luciano Rocca, che soffre di di Alzheimer era sparito dalla famiglia venerdì durante una visita ai Fori Imperiali. La preoccupazione dei figli che hanno chiesto aiuto attraverso i social

La Guida - Ritrovato il fossanese scomparso a Roma

Fossano – È stato ritornato dalla propria famiglia Luciano Rocca, pensionato di Fossano che era in vacanza a Roma e di cui si erano perse le tracce dopo una visita ai Fori Imperiali.

“Con il cuore pieno di gioia vi comunico che abbiamo trovato mio padre! Grazie a tutti a quelli che hanno condiviso e ci sono stati vicino in queste ore difficili. Il vostro aiuto è stato fondamentale!Grazie e ancora grazie!”. Così sul profilo Facebook il figlio Andrea commenta il ritrovamento del padre.

L’uomo risultava scomparso da venerdì 15 novembre e a destare ulteriore preoccupazione nei figli Andrea e Manuel, era il fatto che il padre soffre di Alzheimer. La richiesta di aiuto era stata lanciata sui social”: Se vedete quest’uomo chiamate subito il 3474565607 o il 3479602066. La persona non è in grado di chiedere aiuto. Indossa un giaccone e un ed ha un keeway blu”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente